Scozia ed i suoi fastidiosi Midges

2 commenti

Sta arrivando l’estate in Scozia e tutti i suoi visitatori devono conoscere i Midges dei quali non si parla molto e dei quali poche volte si viene informati. Io stessa non ne avevo mai sentito parlare e nessuno dei miei amici che è partito per la Scozia con agenzie turistiche del posto, è stato informato in merito!

Il nome Midges viene dal gaelico scozzese “Meanbh-chuileag” e sono piccoli insetti che sono presenti in varie parti del globo. Tuttavia, la particolare specie che si trova in Scozia è nota come l’Highland Midge o “Culicoides Impunctatus” e sono più feroci e aggressivi delle altre speci. Vederne uno singolo ad occhio nudo è praticamente impossibile perchè sono piccolissimi. Ma quando verrete attaccati da uno sciame ve ne accorgerete eccome!

I midges si trovano per lo più a Nord e ad Ovest della Scozia, meno nel Sud o nei territori ad Est. Particolarmente presenti in maniera massiccia nelle zone che hanno terra bagnata ed incolta, e come potete bene immaginare, se ne trova molta in Scozia!

È la femmina dei Midge che morde, infatti essa può depositare le sue uova solo dopo che ha succhiato un pò del nostro sangue!! Eh si è proprio così !! I midges cominciano a diventare un problema a partire dal mese di giugno, acluni dicono già dalla primavera e di solito durano fino ad agosto quando la loro presenza inizia a diminuire rapidamente, prima che scompaiono del tutto con l’arrivo del primo gelo d’autunno. Il numero di midges varia notevolmente da anno in anno, a seconda di come è stato l’inverno precedente, della quantità di pioggia primaverile caduta e delle temperature.

Midges in Scotland Amazon.co.uk George Hendry 9781841589381 BooksTrovate anche questo interessante libro in vendita su amazon e dalla copertina già si capisce tutto!!

Il fenomeno dei Midges non è recente, infatti si hanno notizie che già nel 1872 anche la regina Vittoria fu costretta ad abbandonare un pic-nic sulle Highland dopo aver protestato per essere stata “semi-divorata” da queste bestioline!

Per poter evitare i midges, bisogna conoscere le loro abitudini e gli ambienti che prediligono. I Midges amano la luce indiretta e fredda sia dell’alba che del crepuscolo e non amano la luce solare diretta, essi muoiono da soli se le temperature sono troppo alte. Prediligono luoghi umidi e non secchi; brezze leggere e aria pulita. I midges quindi si trovano più facilmente la mattina molto presto e nelle ore del tramonto; è più difficile imbattersi in loro nei posti in collina più esposti ai venti forti piuttosto che nelle valli protette, dove invece sono presenti in maniera più massiccia. Ne possiamo trovare molti nei boschi e nelle aree forestali. Sembra che mordano di più chi indossi un abbigliamento scuro piuttosto che colorato sotto la luce.

Ogni turista che si appresta a visitare la Scozia nei mesi in cui sono presenti i Midges, deve munirsi di un insetticida o repellente. Ce ne sono molti e di marchi differenti in commercio, tra i più diffusi ci sono quelli che contengono la sostanza chimica DEET oppure  DMP. Basta controllare l’etichetta dell’insetticida e verificare che sia presente uno di questi due componenti. Un nuovo repellete che è stato messo sul mercato si chiama proprio “Smidge”, che contiene come sostanza il Saltidin, che pare sia molto efficace.

Per chi non volesse utilizzare agenti chimici sulla pelle ci sono altre alternative disponibili che sono l’utilizzo di olio di citronella e di eucalipto.

In alcuni posti come la Highlands e le Isole, spesso infestati da questi animali pestiferi, troverete in vendita cappe di retina che potrete mettere sul capo, per proteggervi ulteriormente. Questo perchè attaccano prevalentemente il viso e la faccia.

sciami di midge

Il morso di questi moscerini è descritto, da chi ha avuto questa sfortunata esperienza, proprio come un taglio e spesso, subito dopo si ha prurito e si formano dei gonfiori irritanti che di solito scompaiono dopo poche ore, ma che a volte possono durare persino per alcuni giorni. Secondo alcune ricerche, uno sciame può infliggere circa 3.000 punture in un’ora, mentre 40.000 midges possono attaccarsi su un braccio non protetto nello stesso lasso di tempo.

Alcuni, che scrivono su questi insetti, sostengono che il fenomeno dei Midges vada visto in prospettiva. Da secoli fanno parte della vita negli altopiani e se il clima cambiasse e loro scomparissero, significherebbe che quei luoghi non sarebbero più gli stessi!  Forse le Highlands sono rimaste così incontaminate, anche per la presenza di questi insetti! Sembra che la presenza dei midges sia utile anche per controllare il ruolo e l’impatto dell’uomo sull’ambiente scozzese. Senza di essi la Scozia sarebbe un posto diverso !

Vi lascio qui un link molto interessante nel quale potrete vedere e leggere tanto su questi animaletti non troppo simpatici. Andando sui vari siti troverete anche della mappe stagionali e riferite all’anno in corso, che evidenziano le zone di allerta con più midges che di solito si chiamano “Midges Forecast”.

Quindi cari viaggiatori, siate informati e partite preparati, così questi fastidiosi animali non sarenno in grado di disturbare la vostra vacanza scozzese!

2 comments on “Scozia ed i suoi fastidiosi Midges”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...