John Muir Way: the coast to coast route

nessun commento

Continuano gli articoli sugli itinerari in Scozia, se vi siete persi le prima parte sulle long distance walking, cliccate qui !

La John Muir Way si estende per 215 km nel cuore della Scozia e si snoda tra Helensburgh fino a Dunbar, luogo di nascita di Muir.

Ecco cosa disse sulla sua terra di origine: “When I was a boy in Scotland I was fond of everything that was wild … I loved to wander in the fields to hear the birds sing, and along the shore to gaze and wonder at the shells and the seaweeds, eels and crabs in the pools when the tide was low; and best of all to watch the waves in awful storms thundering on the black headlands and craggy ruins of old Dunbar Castle.”

Discover DunbarTroverete tutti i percorsi segnati, con indicazioni e cartelli be riconoscibili, sparsi un pò ovunque!

Chi era John Muir e perchè c’è in Scozia questo percorso a lui dedicato?

La scelta di intitolare questo percorso a  John Muir ha provocato un ampio dibattito perchè molti si sono chiesti perchè associare un nome di solito legato a paesaggi iconici degli USA, alla Scozia ed hai suoi luoghi selvaggi. Nel 2010, la rete verde della Scozia Centrale (CSGN) ha accettato di creare un nuovo percorso a lunga distanza nominato da John Muir. L’itinerario è stato programmato per essere completato nel 2014 in coincidenza con il 100 ° anniversario della morte di John Muir, per l’Homecoming Scotland e i Games Commonwealth di Glasgow. SNH ha guidato il lavoro con l’assistenza delle 9 autorità locali.

Il percorso simboleggia Dunbar (città natale di John Muir) con il primo parco nazionale della Scozia (il Loch Lomond e i Trossachs) e con l’Helensburgh in Occidente, formando un percorso da costa a costa. Fornisce un percorso accessibile e vario, che collega i più raffinati paesaggi, campagne e luoghi di interesse. Il percorso collega i percorsi principali, ad altri percorsi promossi, sentieri e piste ciclabili, tra cui l’originale John Muir Way a East Lothian. Questo nuovo percorso offre l’opportunità di sviluppare un crescente apprezzamento per Muir nella sua patria e ricorda che il suo lavoro ispiratore è ancora più rilevante di quanto non sia mai stato durante la sua vita. Gli scozzesi, vogliamo portare John Muir a casa.

john muir way scotland Cerca con Google(1)

John Muir infatti è nato in Scozia nel 1838, ed è ironico pensare che i suoi successi e la sua filosofia non siano stati poi tanto compresi e celebrati nel suo paese, almeno per molto tempo. Egli emigrò negli Stati Uniti all’età di 10 anni e mortì a Los Angeles la vigilia di Natale, il suo letto d’ospedale coperto dalle pagine di un manoscritto che stava preparando. Il New York Times lo descrisse come “uno dei più grandi pensatori dell’America”. Egli fu un attivista ambientale, un alpinista, un geologo, un naturalista, un inventore, un glaciologo e, naturalmente, un conservatore, ma in una intervista disse: “Avrei potuto diventare milionario, ma ho scelto invece di diventare un imbroglione”.

Il suo attivismo ha contribuito a salvare la Valle di Yosemite, il Parco Nazionale di Sequoia e altre aree selvagge degli Stati Uniti. Nel 1903 Muir ha accompagnato anche il presidente Roosevelt in una visita a Yosemite. Nel 1892 Muir fondò il Sierra Club e divenne il suo primo presidente, un incarico che mantenne fino alla sua morte. Il Sierra Club ora gode di circa 750.000 membri.

La John Muir Way si compone di 10 sezioni suddivise per tappe che possono essere percorse a piedi, in bicicletta a cavallo o per chi non ha troppo tempo a disposizione o e un pò più pigro, arrivando con l’auto nei vari punti di interesse e facendo delle tappe a piedi. Ovviamente l’itinerario cambia a seconda di come si sceglie di percorrerla. Sul link del sito ufficiale che vi ho postato potrete scaricare le mappe, vedere gli avvisi di viaggio e trovare tutte le informazioni di cui avrete bisogno.

john muir way scotland Cerca con Google

I vari itinerari disponibili sono i seguenti:

  • Da Helensburgh a Balloch: L’inizio e/o la fine del percorso è caratterizzato da un sedile in rovere scozzese e da un basamento in pietra circolare con incise le impronte di John Muir. Prendetevi un pò di tempo per guardare verso il mare e immaginare di navigare verso l’America come fece John Muir oltre un secolo fa.  Potete visitare anche la National Trust for Scotland’s Hill House e godere del suo splendore. Una volta raggiunta la collina, sarete ricompensati con viste mozzafiato sul Loch Lomond. Partendo da questo paese marino, il percorso si snoda fino a Balloch.
  • Da Balloch a Strathblane: Percorrerete la vostra strada passando attraverso il Balloch Castle Country Park, con viste fantastiche sulle rive del Loch Lomond. Il percorso per chi sceglie di camminare vi condurrà, dopo una bella scarpinata, sulle colline di Kilpatrick.  La treccia per i ciclisti invece vi condurrà lungo un livello più basso e più facile. Lungo la strada la distilleria Glengoyne e l’albero del faggio.
  • Da Strathblane a Kilsyth: Questa sarà una bella passeggiata lunga circa 13 miglia, passerete per  Clachan e poi sul ricco centro storico di Kirkintilloch. Qui la strada si unisce al primo tratto del canale e potrete godere di una piacevole e rilassante passeggiata in pianura, prima di incontrare il foro romano a Bar Hill.
  • Da Kilsyth a Falkirk: A est di Kilsyth il sentiero incontra il Canale del Forth e del Clyde, che sono ottimi per pescare, passeggiare o rilassarsi. Se volete guardare la fauna selvatica, visitate la vicina Dumbreck Marsh.
  • Da Falkirk a Linlithgow: Falkirk è sede di un vivace centro e ospita due delle attrazioni turistiche più conosciute della Scozia: the Falkirk Wheel e The Helix. Callendar Wood and Estate vi permettono di passeggiare in boschetto e visitare svariati puoghi di interesse quali: the story of Callendar House; Il Muro di Antonino, la Frontiera Romana del Nord e la Falkirk Crucible of Revolution 1750-1850. Inoltre, il percorso vi porterà attraverso la periferia di Linlithgow. Vale la pena visitare il centro della città , con il suo Linlithgow Loch, che probabilmente esisteva già quando il Linlithgow Palace fu costruito nel 1425.
  • Da Linlithgow a South Queensferry: Lasciando Linlithgow si attraverserà una campagna rurale. La passeggiata di Fisherrow vi offrirà viste sublimi. Bo’ness in sé è una città deliziosa con un mix architettonico degno di nota che copre un grande lasso di tempo che va dall’alloggiamento del XVI secolo agli anni ’20. Potrete vedere la ferrovia a vapore e tanta fauna selvatica lungo le rive. Continuando a percorrere la grande e affascinata Hopetoun House Estate, per raggiungere l’estremità meridionale della strada di Forth e dei ponti ferroviari a South Queensferry.
  • Da South Queensferry a Edinburgh: South Queensferry offre splendide viste sui famosi ponti della Scozia; Assicuratevi di trovarvi lì al tramonto o all’alba se siete desiderosi di catturarli al loro meglio. Da South Queensferry entrerete nella periferia della città, passando per la tenuta costiera Dalmeny.
  • Da Edinburgh a Prestonpans: Una volta che ti sarai immerso nella ricchezza delle attrazioni turistiche e della città, potrai lasciare Edimburgo via Musselburgh. Gran parte della riva è famosa per i suoi uccelli, che si trovano sulle sue spiagge sabbiose e sulle rive dove troverai anche conchiglie e crostacei.
  • Da Prestonpans a North Berwick: Passato Prestonpans con il suo sito di battaglia e il suo ricco patrimonio industriale, il percorso attraversa la Cockenzie Power Station e poi si dirige verso est fino a Seton Sands e le sue belle viste sulla spiaggia. Circumnavigando i campi da golf di Kilspindie e Craigielaw, arriverete al pittoresco villaggio di Aberlady e la sua nota baia.  Assicuratevi di fare visita al castello di Dirleton prima di dirigersi verso la spiaggia di Yellowcraig e quella di North Berwick.
  • Da North Berwick a Dunbar: Lasciando North Berwick verso sud avrete l’opportunità di salire sulla Berwick Law, che vi offrirà splendide viste della città, a partire da Arthur Seat a Edimburgo, fino al castello di Tantallon e la Bass Rock. Dopo pochi chilometri  si raggiunge il famoso villaggio di East Linton, dove vale la pena vedere l’attrattiva del National Trust for Scotland, dei Phantassie Doocot e del Preston Mill. Da qui seguite il Tyne per un pò, finché arriverete verso la costa e le spiagge del Parco Nazionale di John Muir, prima di raggiungere Dunbar. Troverete anche il museo natale di John Muir che segna la fine di questo percorso.

Route sections John Muir Way

John Muir Way a guidebook from Rucksack Readers
Libro acquistabile online

La Round the Forth (NCR76) introduce i ciclisti temerari ad una delle parti più interessanti e variegate della Scozia – sull’estuario del Forth – attraverso il quale potrete trovare molti castelli visto che la zona ne è piena!

Questo percorso include alcune passeggiate in collina davvero belle:

  • Cort-ma Law, prende il nome dalla Lowland Scotland, dove molte colline sono chiamate Law. È possibile salire sul The Crow Road, parcheggio fuori Lennoxtown.
  • Dumgoyne, situato sopra la distilleria di Glengoyne
  • La sorprendente forma di Berwick Law è il risultato delle sue origini vulcaniche. Salite dal percorso fuori nord di Berwick.
  • Arthur’s Seat facilmente accessibile direttamente dall’itinerario ad est di Edimburgo. La salita è corta ma ripida  ma vale lo sforzo e quando sarete in cima capirete il perchè!

Come vi ho già detto nel precedente articolo, non perdetevi il Percorso costiero del Fife, che si snoda dall’estuario del Forth a sud fino all’estuario del Tay a nord e si estende per 117 miglia. 

Union Canal: Potrete seguire l’Union Canal dal Quay di Edimburgo, oltre gli acquedotti, attraverso gallerie e paesaggi tranquilli fino a collegarvi con il canale del Forth e del Clyde, presso la Falkirk Wheel. Sono circa 32 miglia di meraviglie e panorami stupendi e sorprendenti!

Ci sono poi molti altre strade/percorsi addizionali, di alcuni ve ne ho già parlato e degli altri ve ne parlerò presto. Tra cui:

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...