Stonehaven dove le Highlands incontrano il mare del Nord

4 commenti

Stonehaven, “Cala na Creige” in Gaelico (ovvero Rock Harbor, porto di pietra o porto roccioso). Si ritiene che originariamente l’insediamento di Stonehaven sia cresciuto ed abbia prosperato  come Kilwhang, “Kil”=collina e “whang” = nome o suono di una frusta, ovvero come l’insediamento sopra le scogliere col vento che fischia attorno ai rifugi scarni. Interessante ipotesi, sia sull’origine del nome del villaggio che sul perchè abbia avuto fortuna e prosperità!

In origine Stonehaven era un piccolo villaggio di pescatori, capoluogo della contea di Kincardineshire dal 1600, è oggi una bellissima località balneare, molto frequentata. La città è ricca di eventi che si susseguono da gennaio a dicembre, quindi in qualsiasi momento deciderete di andare a visitarla, non vi resta che controllare il calendario aggiornato sul sito ufficiale! Molti fanno tappa in questa ridente cittadina, come abbiamo fatto noi, per raggiungere uno dei castelli più fotografati di Scozia, il Dunnottar Castle, se vi siete persi il mio precedente articolo, su questo spettacolare castello e la sua storia, eccolo qui ! Leggetelo perchè è interessantissimo, ha avuto un ruolo importante nella storia Scozzese, oltre ad essere in una posizione a dir poco meravigliosa ed indimenticabile.

101_0685
Viste dal Dunnottar

A livello amministrativo, Stonehaven si trova all’interno dell’Aberdeenshire, vanta circa 12,000 abitanti ed è una delle città costiere con la migliore qualità della vita. Si trova in una posizione magnifica, si cela dietro la sua baia circondata da abmo i lati, da colline alte circa 100 metri, che rendono spettacolare la strada costiera. Il suo entroterra è ricco di colline, fiumi, valli e foreste. In una mezza luna di sabbia e ciottoli. La posizione sopraelevata sia a nord che a sud, crea un senso di anfiteatro, regalando buone viste sulla città, da qualunque parte arriviate. La posizione rialzata fornisce a Stonehaven riparo dai venti occidentali, mentre le imponenti mura del porto, contribuiscono a dare un rifugio alle stranezze di un mare del Nord che spesso può essere spaventoso.

Un pò di storia:

Il porto di Stonehaven e la città vecchia che si trovano dietro di essa sono pieni di carattere e di interesse. Lo Ship Inn è stato costruito con vista sul porto nel 1771, notiamo inoltre anche il Municipio  con torretta, che è stato costruito nel 1790.

L’hotel Marine, anche sul porto, è stato un ritardatario, arrivato nel 1884. A completare l’esecuzione degli edifici intorno al porto è il B&B al 24 Shorehead, che offre sistemazioni eccellenti con vista sul porto. Nella parte settentrionale del porto si trova l’Accademia di addestramento marittimo di Stonehaven.

A nord c’è il Garron Point che è un incredibile campo da golf a 18 buche! Circa 2 miglia a sud di Stonehaven, c’è il muro di sostegno, conosciuto con il Downie Point, che fungeva da custode del porto, probabilmente il punto più fotografato della Gran Bretagna.

La vista migliore del raggio di 20 miglia di costa, è dalla Black Hill (la Collina Nera), dove troverete in ottimo stato, il War Memorial di coloro che hanno combattuto sia nella prima, che nella seconda guerra mondiale. Costruito dall’architetto locale John Ellis fu svelato al pubblico domenica 20 maggio 1923.

Nel 1562 dalla Black Hill, le truppe di Oliver Cromwell tentarono, senza successo, di rubare i gioielli della Corona di Scozia. Da questo punto hanno attaccato il castello di Dunnottar, ignari del fatto che i gioielli fossero già stati messi al sicuro e trafugati.

HPIM1901

Che cosa vedere e cosa fare:

Passeggiando  lungo la costa verso sud, dall’ufficio turistico raggiungerete il pittoresco porto delimitato dalla scogliera (Harbor) che è davvero molto bello da vedere. Qui diversi pub e il più antico edificio cittadino, il Tolbooth, risalente al 1600, ora museo, vi attende. Questa zona della baia è un ottimo posto anche per sperare di vedere i delfini, le foche e diverse specie di uccelli marini. Con Lady Gail 2, fino a qualche anno fa, si poteva fare un giro in barca dal porto alle vicine scogliere delle riserva naturale di Fowlsheugh dove nidificano più di 150.000 specie di uccelli marini. Oppure potete andarlo a visitare seguendo la A92 in direzione Montrose, prima di andare via. Seguite le falesie verso nord, e vedrete il Fowlsheugh Seabird Colony a Crawton. Molte speci rare nidificano qui, parliamo di oltre 500.000 esemplari presenti!

Per i più impavidi c’è una Open air swimming pool, una piscina olimpionica di 50m riempita con acqua di mare riscaldata costruita nel 1934, in stile art déco che offre la possibilità di fare bagni di mezzanotte tra giugno ed agosto! A voi la scelta! Non nemmeno ci abbiamo messo piede anche se era luglio! E ovviamente il parco giochi Mineralwell Park.

Fossili risalenti ad oltre 420 milioni di anni fa sono stati ritrovati qui a Stonehaven, noti come Cowie Shore. Per chi è interessato può trovare tante info nel link di geowalks che ho inserito.

Ci sono inoltre i resti della Cappella di St. Mary e di St, Nathalan risalenti al 1292 e tutto intorno tombe. Inoltre St. Ciaran’s Kirk, rovine di una chiesa principalmente risalenti al 1700, dedicata a Devid de Bernham, vescovo di St. Andrews nel 1246, a pochi chilomentri dalla città.

The Sustrans National Cycle Route No1 e The Nave Nortrail Coast walking routes passano attraverso la città e ci sono anche tanti percorsi brevi (walks) da poter fare nella città stessa. Ecco un link per vederle tutte e scegliere quella che farà di più al caso vostro, a seconda del tempo a disposizione, del grado di allenamento e di ciò che vi piace di più fare e vedere!

HPIM1920
Intorno a Stonehaven

La Bay walk, comprende un giro di tutta la pittoresca baia della città alla ricerca dei suoi segreti, delle piccole viuzze, delle case pittoresce e degli stupendi panorami, le piccole barche ormeggiate al porto ed i tesori di questa città di pescatori dove le Highlands incontrano il mare del Nord. Gustatela ed assaporatene ogni istante! Ah quanto ci è piaciuto farla e la nostra poi è terminata prendendo un bel fish&chip e gustandolo seduti in una delle tante meravigliose panchine (che a me piacciono da morire) a guardare il panorama della baia!

HPIM1905
Wood

Potete optare per la una Passeggiata nel bosco che richiederà circa un ora e mezza e sarà bella in tutte la stagioni. Questo piacevole boschetto a piedi di Stonehaven è interessante anche per i resti della Dunnottar House. Gran parte della passeggiata segue un sentiero rosso segnalato, ma il nostro percorso si discosta in diversi punti, per fare un circuito completo.

Oppure potrete optare per una delle passeggiate più spettacolari in assoluto che è la coastal walk che porta al Dunnottar Castle, segnalata dai cartelli (anche se arrivate dalla stazione), che partendo dalla scogliera a sud del porto, con tappe fotografiche meravigliose lungo la strada e panorami unici, vi porterà fino al Dunnottar. Vi suggerisco di controllare prima sul sito del castello se è aperto (perchè se il tempo non è molto buono, rischiate di dover tornare indietro, senza poi poterlo visitare!).

Si parte proprio dai pressi del museo cittadino, vi dovrete lasciare il porto alle spalle, e per tutta la passeggiata vedrete panorami che vi lasceranno senza parole! Primo step da fare prima di preseguire verso il castello è la deviazione verso la Black Hill ed il war memorial, volutamente lasciato incompiuto e dedicato ai caduti durante la I e II guerra mondiale, godetevi la costa, le ondulature, la brezza marina … sono uniche ed incredibilmente belle. Una delle più belle panchine della Scozia si trova qui!

Rientrate dalla vostra deviazione e proseguite verso il castello, ammirando Strathlethan Bay e tutte le viste meravigliose, tra mare, uccelli marini e fiori profumati, anche se a mio avviso, una delle viste più belle sul castello e tra le più fotografate al mondo è quella che si ammira proprio arrivando dal parcheggio auto, quando si fa la strada normale arrivando belli comodi con la macchina! Quella che abbiamo fatto noi la prima volta, quando  eravamo con una bambina piccola e quindi non abbiamo potuto arrampicarci ed avventurarci per questo bel sentiero!

Nel video potete vedere tutto il percorso (tolta la deviazione alla black hill che vi ho postato nel video precedente).

Se volete approfondire sul Castello di Dunnottar, leggete il mio precendente articolo !

HPIM1891
Strada in auto

A luglio La città ospita gli Highlandgames ed una competizione di Pipe band, basta cliccare sul link che vi ho postato per essere aggiorati sulle date e tutti gli eventi in programma. Sempre a luglio nella prima settimana, trovate lo Stonehaven Folk Festival davvero uno spettacolo unico nel suo genere (sono in vendita già i biglietti per l’anno prossimo!)

Molto noto e conosciuto è il capodanno con la famosa Fireball Ceremony, durante la quale per persone a mezzanotte sfilano lungo High street facendo roteare intorno a se stesse delle palle infuocate. Potete vedere un pò di questo magico spettacolo qui sotto.

Come potete vedere ci sono molti motivi per visitare questa incantevole cittadina un pò in tutti i periodi dell’anno! Per non parlare del fatto che si trova accanto ad innumerevoli castelli ed attrattive, trail e percorsi, per visitare la valle del Dee e quindi può essere solo la vostra prima tappa del viaggio on the road alla ricerca della Scozia e delle sue 50 sfumature.

Per un pasto veloce potete mangiare al The bay, un pluripremiato Fish&Chip, piatti davvero squisiti, noi ci siamo presi qualcosa da portare via e ce lo siamo mangiati, ammirando il panorma della baia, ascoltando il suono dei gabbiani in una gioranta un pò nuvolosa, dopo che aveva appena piovuto! Che meraviglia!

Se volete risparmiare un pò, potete dormire, ad Inverbervie al The Crown, poco fuori Stonehaven, in un paesino piccolissimo sempre vicino al mare e con un piccolo cimitero celtico da poter visitare liberamente anche di sera tardi. Una della ultime volte che siamo stati in quella zona abbiamo trovato tutto pienissimo a causa di una regata e per fortuna qui abbiamo trovato posto!!! Il paesino è veramente microscopisco e si gira in pochissimo tempo a piedi. Piccoli negozi di suppellettili, il nostro hotel era anche pub e ristorante, ma le camere erano pulite e silenziose ed il prezzo è stato onesto! 

In centro ad un prezzo molto più alto e con viste differenti, potete soggiornare al The Ship Inn, siamo stati molto bene anche qui!

101_0693

La strada principale è Allardyce e corre vicino al lungomare e alla spiaggia di Stonehaven Bay. Nel centro c’è la piazza del mercato. A nord di Stonehaven Bay c’è Cowie, ora un sobborgo della città, che fino agli anni 1500 fu invece il più importante dei due insediamenti, ma il centro di gravità si è spostato con lo sviluppo crescente del porto di Stonehaven. La ferrovia a sud di Aberdeen attraversa il fiume Cowie, attraverso il viadotto di Glenury, alto 50m, prima di arrivare alla stazione di Stonehaven, verso il bordo occidentale della città. Altri percorsi di trasporto evitano anche il centro di Stonehaven. Un bypass della A92, aperto nel 1986, ha contribuito a rimuovere il traffico da quella che è spesso una città trafficata.

 

4 comments on “Stonehaven dove le Highlands incontrano il mare del Nord”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...