Kilmartin Glen: una giornata tra i misteri della storia ed i paesaggi

nessun commento

strada per Castle Sween Holiday Park3

Se partiamo da Glasgow saremo sulla strada A82/A83/A816, da Oban sulla strada A816.

Ci dirigiamo verso Castle Sween Holiday Park. Una volta imboccata la B841 la strada che si aprirà davanti a voi, sarà incantevole. Tra paesaggi mozzafiato e fauna locale, non potrete che restare a bocca aperta per tutta la durata del vostro tragitto.

strada per Castle Sween Holiday Park2

Potrete ammirare canali con chiuse e raggruppamenti di case completamente immerse fuori dal tempo e dallo spazio. Alcune miglia dopo Achnamara troveremo una cabina telefonica, di quelle rosse, sulla sinistra e una strada che scende verso la costa a destra, per entrare all’holiday park.

Lasciamo la nostra auto nei pressi della cabina telefonica (solo i clienti del caravan park possono entrare in auto) e scendiamo a piedi. Attraversiamo lo spiazzo degli uffici dell’Holiday Park e ci troveremo subito al castello diroccato!

strada dentro castle sween holiday park

Castle Sween è un castello del XXII secolo, abbonato nel 1645, attualmente curato dall’Historic Scotland. Uno splendido prato di fronte ad una piccola scogliera, da cui poter ammirare la baia, dove in primavera/estate troverete barche a vela, aqua-scooter e pescatori, infastiditi dal rumore.  E’ uno dei castelli più antichi della Scozia ed i dettagli architettonici mostrano che è stato costruito attorno al 1100 e occupato per circa 500 anni. Il castello si siede su un basso crinale, che guarda Loch Sween e verso Jura.

castle sween con baia

Sia il castello che il suo loch, prendono il nome da Suibhne (Sven) ‘il Red’, capo d’origine irlandese e antenato dei MacSweens. Probabilmente costruì Castle Sween nel 1100, quando Argyll era fuori dal Regno di Scozia. Nel 1200, il controllo di Argyll e delle Isole era in discussione tra il re di Norvegia e il re degli scozzesi. Come parte degli sforzi scozzesi per assicurarsene il controllo. Ma nel 1266 la signoria generale di Argyll e delle Isole fu trasferita al Re di Scozzesi dal re Magnus della Norvegia.  Per sapere di più sulla storia del Castello Sween cliccate qui.

castle sween con baia2
Vista da Castle Sween

castle sween con baia3

Torniamo alla nostra macchina, parcheggiata vicino alla cabina rossa e ripercorriamo la strada al contrario. Passate le chiuse del canale, subito dopo il ponte, troveremo un hotel, il Cairnbaan Hotel and restaurant. Possiamo parcheggiare l’auto proprio qui e dirigerci a piedi lungo il sentiero.

cairnbaan

Una camminata per il bosco che da maggio, sarà un tappeto di campanule blu, passando per una piccola pineta, saliremo poi una scalinata in pietra per dirigerci verso lo spiazzo aperto con le Carved Stones. Prendetevi un momento per dare uno sguardo ravvicinato ad alcune delle più complesse opere d’arte rupestri preistoriche che si trovano in Scozia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le incisioni misteriose di Cairnbaan Rock Art risalgono a circa 5.000 anni fa. Si possono trovare, una varietà di contrassegni diversi, attraverso tre strati rocciosi separati. Le sue sculture sono uniche nel loro carattere, anche se ad oggi, gli esperti non sono ancora sicuri di cosa significano. Per vedere al meglio queste incisioni è meglio percorrere il sentiero nel tardo pomeriggio, quando la luce bassa può aiutare a individuare i loro dettagli. Per maggiori informazioni e dettagli sulla storia del Cairnbaan Cup and Ring, clicca qui !

Ritorniamo alla nostra auto e torniamo sulla A816. Giriamo a sinistra e poco dopo la curva troviamo un’indicazione, un cartello di colore marrone, per Achnabreck.

Giriamo a destra e ci troviamo su un’ampia strada sterrata in ghiaia. Continuiamo lungo la strada fino ad un ampio parcheggio a destra in mezzo alla natura.

Qui ci aspetta un’altra camminata nel bosco, fantastica anche come percorso da fare in mountain bike. Seguendo il primo sentiero a sinistra, in alcuni punti piuttosto in salita, raggiungiamo delle stupende Carved Stones (per altre informazioni storiche, clicca qui).

achnabreck

Qui una panchina in legno ci può aiutare a riprender fiato, mentre ammiriamo il paesaggio veramente incredibile!

achnabreck2

Possiamo continuare il sentiero girando in senso antiorario per i boschi, fino a tornare al parcheggio con i tavoli da picnic, o possiamo tornare indietro seguendo la strada fatta all’andata.

Riprendiamo la nostra auto e torniamo indietro sempre immetendoci sulla A816, e proseguendo il nostro viaggio attraverso Kilmartin Glen, verso Kilmartin Glen. Altre informazioni storiche su Kilmartin Glen, le trovate a questo link.

Su di un lungo rettilineo troveremo un parcheggio sulla destra (sempre un cartello marrone) e sulla sinistra, oltre un cancello, un Cairn – ovvero una camera sepolcrale.

Se guardiamo alla nostra sinistra, possiamo notare delle Standing Stones. Per raggiungerle basta seguire il sentiero e aprire i cancelli (ricordiamo che non esiste la proprietà privata sulla terra. Solo se ci sono animali – highland cows – non disturbiamoli).

nether largie

Continuando la strada in auto, arriviamo ad una curva con una stradina a sinistra per Nether Largie Standing Stones. Parcheggiamo l’auto nel parcheggio e troverete molto interessanti i cartelli esplicativi su Dalriada – secoli e secoli fa degli irlandesi a bordo di navi sono arrivati in questa zona della Scozia. Gli è piaciuta così tanto che vi hanno fatto degli insediamenti, che hanno chiamato Dalriada. Tempo dopo, i Celti Scozzesi, hanno conquistato la zona e l’hanno fatta loro, ma il nome, deriva dall’insediamento irlandese. Dopo aver parcheggiato e aver raccolto un pò di informazioni su Dalriada, dirigiamoci verso queste meravigliose Standing Stones, spesso circondate da pecore.

nether largie2
Nether Largie

nether largie3

Sull’altro lato del campo troviamo un cancello e un sentierino tra altri due campi. Proseguiamo, attraversiamo la strada e siamo a Temple Wood. Antico luogo di culto e di sepoltura di un arciere. I ritrovamenti fatti all’interno della sua tomba sono tutt’ora custoditi al Kelvingrove Museum di Glasgow nella parte dedicata all’epoca Vichinga.

temple wood

Articolo scritto in collaborazione con Iside Guerriera, che ringrazio 🙂 Io avevo esplorato solo una parte di questa meravigliosa zona, non tutta quanta! E grazie per le foto con il sole, la fortuna di vivere in Scozia è anche questa, si può cogliere l’attimo perfetto! Thanks.

Ps. queste zone sono un pò remote, portatevi un gps e/o un cartina e state bene attenti a non perdervi!!! Vi lascio un piccolo video di quello che potrete vedere a Kilmartin Glen .. dove c’è quello che vi abbiamo descritto e molto molto di più! Diciamo che potrete passare qui una giornata intera senza pentrivi assolutamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...