Scozia: cosa mettere in valigia

One comment

Finalmente mi sono decisa a scrivere un articolo, su una domanda che ho ricevuto più di 100 volte nel mio gruppo facebook: Scozia on the Road – Scotland, Alba gu bràth, ovvero cosa mettere in valigia quando ci si prepara ad affrontare un viaggio in Scozia! L’abbigliamento di solito è casual, salvo che non dobbiate parteciapre a cerimonie e/o eventi particolari. Oppure come rispondo sempre scherzosamente a tutti: “vestitevi a cipolla, e non sbaglierete mai”. Strati su strati da mettere e togliere a seconda del tempo e del vostro freddo!

Per un soggiorno estivo:

Le temperature scozzesi, non sono mai paragonabili al caldo a cui siamo abituati qui in Italia. Se non siete persone particolarmente freddolose, potete anche mettere in valigia magliette a maniche corte, un costume e dei sandali (per i più temerari!). Ma non dimenticate mai di portare con voi delle scarpe da trekking o antipioggia, scarpe comode per lunghe camminate (anche scarpe da tennis in estate), un K-way, una felpa più pesante, un piumino e dei pantaloni lunghi, meglio se avete un abbigliamento anti-pioggia e antivento. Il tempo nella nostra amata Scozia è ballerino ed imprevedibile, quindi un temporale può colpirvi all’improvviso, anche se fino a 5 minuti prima c’era il sole! L’ombrello, può essere utile, ma solo in zone poco ventose e riparate, non in inverno e con vento forte, si romperà in pochi minuti e voi resterete sotto la pioggia! Esperienza personale già fatta e nemmeno molto piacevole visto che stavo girando in un parco all’aperto ed avevo solo quello! Quando sono tornata in auto, ero come appena uscita dalla doccia.

In estate, nei giorni limpidi, la luce potrebbe essere accecante, quindi non dimenitcate mai di portare con voi un paio di occhiali da sole e crema solare!

_3349
Kirkwall, Orkeny – con un sole accecante !!

Per un soggiorno in inverno:

Le temperature scozzesi sono diverse da quelle a cui siamo abituati qui (ovviamente dipende anche da che regione dell’Italia partite, oltre che dal vostro grado di sopportazione del freddo). A volte le temperature possono essere molto basse e ben al di sotto dello zero. Vento gelido, soprattutto lungo la costa ed alcune volte neve. Dipende molto dal periodo e dalla zona.

In autunno è molto più difficile trovare la neve, ma può essere molto probabile tra dicembre e febbraio.

scozia 2014 Ivan_2194
Non ero attrezzata al meglio per la pioggia .. come potete vedere !

Portate una buona giacca anti pioggia e anti vento (anche le 3 in uno di Decathlon non sono affatto male), indumenti caldi come il pail o un bel maglione di lana, un paio di guanti e scarpe da trekking antipioggia, con cui andrete sul sicuro e per non girare mai con i piedi freddi o bagnati. Ottimi anche gli stivali di gomma, che più volte mi hanno salvato la vita in vacanza! Ultimamente ho optato anche per un abbigliamento intimo, che protegge dal vento e dal freddo, davvero utilissimo se si è freddolosi o se si va in autunno/inverno.

Tenete d’occhio gli scozzesi che saranno la vostra cartina al tornasole: se portano una t-shirt, voi mettete un maglioncino; se li vedete con una felpa, mettete un giubbino! Loro sono più abituati di voi al clima e così non rischierete di ammalarvi come ha fatto una mia amica, che dopo 3 giorni di vacanza aveva la febbre a 38°, perchè in valigia aveva messo solo un giubbino estivo, magliette di cotone e scarpe da tennis leggere, mentre la sera, anche a giungo, a volte la temperatura scende fino a 10 gradi! Personalmente, specie la prima volta, ho sentito davvero parecchio il freddo, dato soprattuto dal vento che ti entra nelle ossa e che passa tutti i vestiti! Ma poi, per tutte le volte successive, mi sono attrezzata sempre di più.

scozia 2014 Ivan_2789
Dunnet head – vento gelido dal Nord

Suggerisco sempre un cappello (io a volte ne metto due: uno di lana e poi sopra quello il cappuccio del giubbetto), se non siete abituati al freddo e soprattutto al vento e indumenti impermeabili e anti-vento, anche da mettere sopra a quelli che portate, se inizia a piovere forte all’improvviso, vi evitano di diventare zuppi come i pulcini!

Zaino anche impermeabile, oppure comprate la protezione da metterci sopra costa 10 euro mi sembra ma, è utilissima. Altrimenti rischiate che si bagnino tutte le cose che avete dentro compresa la macchina fotografica, se la tenete lì! Sono sicura che a molti di voi non farebbe assolutamente piacere!

umbrella-1031328_1280
CC0 Creative Commons

Qual’è il periodo migliore per andare in Scozia?

Gli scozzesi scherzano sul loro clima, dicendo che l’estate dura solo un fine settimana, mentre i più “cattivelli” (per lo più turisti) dicono che in Scozia ci sono solo due stagioni: autunno e autunno! Altri sostengono che in Scozia non esistono le stagioni né il clima, ma solo il tempo che lascia la sua impronta sul carattere dei suoi abitanti e sui loro volti! Trovo quest’ultima affermazione molto affascinante a dire la verità. Gli scozzesi sono un popolo fiero, forte e orgoglioso, su questo non c’è dubbio!

Tra i periodi migliori per visitarla certamente posso dirvi che adoro la primavera, periodo nel quale abbiamo goduto di giornate meravigliose. Tra aprile e maggio, tiepido sole e poca pioggia, poca umidità,  fiori che iniziano a sbocciare ovunque e albe e tramonti sensazionali!

_3325
Un alba da togliere il fiato a Wick

In estate, se pure si assiste ad un aumento delle temperature, paradossalmente c’è più umidità ed a volte, le precipitazioni sono più frequenti. Ma se non ti piace il tempo, aspetta 5 minuti e magari cambierà 🙂

In autunno tutto diventa dorato e antico, con il tempo che diventa sempre un pò più pazzerello.

In inverno invece potrete sciare sulle Highlands o assistere allo straordinario fenomeno dell’aurora boreale; più a Nord vi spingerete e più sarà probabile che il meteo vi sia favorevole e la possiate vedere! Isole Orcadi e Shetland sembrano essere punti di eccellenza.

100_1026
Ore 22, road to the isles, luglio

Secondo me ogni periodo è buono per andare! Tenete conto però delle ore di luce e di buio. In estate le giornate si allungano tantissimo, più andate verso Nord e maggiori saranno le ore di luce. Sulle Orcadi, la nostra guida, ci disse che in estate si arriva ad avere 21 ore di luce!!! Tutte le attrazioni turistiche visitabili sono normalmente aperte da marzo ad ottobre (salvo eccezioni particolari).

In inverno invece le ore di luce tendono a ridursi, più si va a Nord e più diminuiscono. Per proseguire con l’esempio delle Orcadi, in pieno inverno solo 4/5 ore di luce al giorno. Molte attrazioni fanno orari ridotti da ottobre a marzo, mentre altre sono chiuse. Così come alcune strutture dove poter dormire. Possibilità maggiori di mal tempo, annullamento di voli interni e di traghetti da e per le isole. Alcuni nostri amici sono rimasti bloccati anche per diversi giorni, a causa del mare grosso, perchè non c’era possibilità di traghettare!

Se volte maggiori informazioni sulle strutture e come cercare l’alloggio perfetto per voi per la vostra vacanza in ogni stagione, cliccate qui per leggere il mio precedente articolo!

Se volete maggiori informazioni sulle attrazioni aperte, gli orari ed i pass a disposizione per visitarle, cliccate qui per leggere il mio precedente articolo.

Non dimenticate:

Il passaporto e/o la carta di identità valida per l’estero. Fate una fotocopia dei vostri documenti, di viaggio, non si sa mai che perdiate qualcosa o che vi rubino la borsa (anche se la Scozia è abbastanza sicura come Nazione) così facendo, vi risparmierete un sacco di grane).

La patente di guida in corso di valitidà (soprattuto se avete deciso di noleggiare una macchina!).

Un pò di sterline in contanti per le emergenze ed una carta di credito, anche questa quasi sempre necessaria se si noleggia una macchina.

Un adattatore di corrente: in UK c’è un voltaggio di 240 volt e le spine hanno tre spinotti lamellari. Senza adattatore non potrete attaccare nulla. In italia a volte costano parecchio questi adattatori, mentre in Uk spesso li potete trovare anche ad 1/2£.

La carta d’imbarco e tutti i documenti che avete stampato a casa da portare con voi, come ad esempio i pass per visitare le attrazioni.

La carta internazionale dello studente: se viaggiate con un minore che ha più di 12 anni, ma, è studente a tempo pieno, la ISIC card permette di poter usufruire di varie tipologie di sconti, come ad esempio la concessione per l’acquisto dei pass ridotti di Historical Scotland, che altrimenti sarebbe a prezzo pieno di adulti! E’ valida anche fino ai 30 anni se si è studenti universitari o si fanno master (leggete bene le varie info, io purtroppo l’ho scoperta tardi!).

Le vostre medicine nella scatola originale ed un certificato del dottore se usate dei salvavita da portare sempre con voi. E la TEAM (tessera europea di assicurazione malattia) per usufruire delle cure gratuite, in quanto cittadini dell’unione europea, in caso ne abbiate bisogno. Oppure copia della vostra poliza se ne avete stipulata una a parte che copre delle vostre esigenze speciali.

Detto questo non mi resta altro che augurarvi buona #scoziaontheroad !

Foto in copertina credit CC0

 

1 comments on “Scozia: cosa mettere in valigia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...