Dunkeld tra Cattedrale ed alberi secolari

One comment

scozia 2014 Ale_783

Il Tay, fiume che sembra appena uscito dal dipinto di un pittore, attraversa il cuore della zona, nota come “Big Tree Country” – per l’abbondanza di grandi alberi secolari presenti un pò ovunque – . Qui le cittadine di Dunkeld e Birnam sono collegate da un suggestivo e romantico ponte, costruito nel 1808 da Telford.

E’ stato incantevole passeggiare lungo quelle sponde e godere del profumo dei fiori sbocciati e variopinti, lungo il fiume! La location di questa cittadina è particolare e bellissima, inoltre la cattedrale a ridosso del Tay, suscita emozioni di struggente malinconia ed è di iconica bellezza.

scozia 2014 Ale_761

Un pò di storia:

Dunkeld, deriva dal gaelico scozzese “Dùn Chailleann” che sta per “forte nel bosco” e una volta che sarete qui, capirete che non potevano scegliere un nome migliore.

La sua storia documentata, risale alla fondazione di un insediamento di Culdee Monks nel 730. In seguito ricostruito da Kenneth MacAlpin nel 848. Due anni dopo, Dunkeld diventò il centro religioso della Scozia, quando le reliquie di St Columba, sono state spostate qui da Iona, per metterle al sicuro dai Vichinghi.

La fortuna di Dunkeld, fino al 1560 era strettamente legata a quella della Cattedrale che serviva. La rovina dovuta alla Riforma fu una battuta d’arresto anche per il villaggio, che è stato spogliato anche del ponte sul fiume Tay, progettato all’epoca, dopo anni di promesse dei vescovi.

scozia 2014 Ale_776

Dopo la Riforma, la storia del villaggio si diversifica da quella della Cattedrale, parte della quale fu riutilizzata come chiesa parrocchiale. La prima casa di mattoni della Scozia, nota come “Dunkeld House”, fu costruita qui nel 1680.

Dunkeld oggi è un villaggio con negozi, case e alberghi in gran parte tutti bianchi. Molti lavori sono stati fatti negli anni ’50 e ’60 dal National Trust for Scotland e dall’Autorità Locale per ripristinare gli edifici più antichi di Cathedral Street e intorno alla Croce.

Cosa vedere a Dunkeld

Questo slideshow richiede JavaScript.

La cattedrale:

La chiesa primitiva di Dunkeld fu il luogo principale dell’attività ecclesiastica dell’est della Scozia.

La cattedrale si trova sulla riva nord del fiume Tay, ad ovest rispetto al centro di Dunkeld. Data la sua posizione, si deve accedere a piedi all’area. Nel 730 i monaci missionari celtici, costruirono in tal luogo il primo monastero rendendo sacro quel sito sino ai giorni nostri.

La chiesa è un edificio con due parti a sé stanti di cui, la parte orientale è una chiesa parrocchiale, mentre la parte occidentale comprende il campanile e la sala capitolare. Ad eccezione di questi, la parte ad ovest della chiesa è in rovina.

Il Museo della Cattedrale si trova nella ex sala capitolare e sacrestia, sul lato nord del coro. Dopo la Riforma scozzese, questa camera è stata usata come un corridoio di sepoltura per conti, marchesi e duchi di Atholl. Anche Alessandro Stuart “Wolf of Badenoch” è sepolto qui, dietro la pala lignea della chiesa, come vedete nella gallery.

Parte della struttura risale al XIV secolo e fu danneggiata ai tempi della riforma protestante e durante la battaglia di Dunkeld combattuta tra giacobiti e governo nel 1689.

1500880_945483702151900_6921682819882148483_o

Dunkeld house grounds

Alcuni sentieri portano dalla Cattedrale fino ai giardini del House Hotel, che in passato era la dimora dei duchi di Atholl. Essi piantarono qualcosa come 27 milioni di conifere nella loro proprietà. Pare si debba proprio a loro la presenza qui, del larice e dell’abete Douglas.

Ad ovest della cattedrale, potrete ammirare il “parent larch”, unico larice sopravvisuto a tutti quelli piantati nel 1738, da cui si pensa derivino tutti gli altri larici di Scozia. Sulla sponda opposta del fiume potrete vedere la Niel Gow’s Oak, che prende il nome dal famoso violinista che trasse da esso, la sua ispirazione.

Oltre alla famosa Cattedrale, in quest’area meravigliosa ricca di boschi e dolci colline, potrete fare delle magnifiche passeggiate nei luoghi che hanno ispirato la scrittrice Beatrix Potter. Troverete anche un piccola mostra a lei dedicata al Birnam Arts Center.

Birman è stata resa fomosa da Macbeth, putroppo oggi resta ben poco del grande bosco di un tempo, ma un sentiero lungo il fiume, porta alla Birman Oak, un albero di quercia che ha più di 500 anni, risalente all’epoca di Shakespeare. A quanto pare anche Tolkien, fu ispirato dal bosco di Birnam e ambientò la battaglia di Isengard in questa foresta.

10321038_945479802152290_1583728857582835466_o

The Hermitage

Uno dei più noti itinerari a piedi è quello che porta, seguendo il sentiero sul river Braan, all’Ossian Hall, una struttura del 1758 appartenente al Duca di Atholl e che si affaccia sulle spettacolari cascate di Braan, raggiungibili con una bellissima camminata, immersi nel bosco “Braan walk”. In autunno potete anche vedere i salmoni saltare.

Abbiamo trovato il paesino abbastanza spoglio, poche persone in giro e una calma ed un silenzio al quale non eravamo preparati, quasi surreale!

Indubbiamente è valsa la pena, arrivare fino a qui, passeggiare tra le tombe centenarie disseminate accanto alle rovine della cattedrale, esplorare le rive del fiume, camminare del bosco e andare alla scoperta di questa incantevole area per respirare un’altra delle 50 sfumature di Scozia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ringrazio inoltre il mio amico scozzese Michael Docherty per alcune delle foto che vedete e che hanno aggiunto un tocco di magia in più a questo articolo. Vi ricordo come sempre che è vietato riprodurle senza permesso scritto!

Ps. mettete un like se l’articolo vi è piaciuto 🙂

1 comments on “Dunkeld tra Cattedrale ed alberi secolari”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...