North Coast Road 500: consigli di viaggio

10 commenti

La North Coast 500 nelle Highlands scozzesi è stata definita “La Route 66 della Scozia” e da molti è definita come “uno dei viaggi on the road, più belli del mondo”.

Quando abbiamo guidato per questa magnifica strada, per molti tratti solo single track road, tanto bella quanto inimmaginabile, ce ne siamo innamorati. Il viaggio è stato mozzafiato. È un luogo di incredibile bellezza che richiede “tempo” per essere scoperto, e non ne avrete mai abbastanza.

North Coast 500: Itinerario

La road inizia ad Inverness – che apre le porte alle Highlands – e passando per Applecross si conclude ritornando ad Inverness.

North Coast 500 Interactive Map

A- Inverness

B- Applecross

C- Loch Torridon
D- Durness
E- John o’ Groats

F- Inverness Castle

E può essere percorsa sia in questo senso che in quello opposto. Noi l’abbiamo fatta al contrario in effetti 🙂

22425796_10214119384889301_21183107_o
certificato con timbri dietro
22425871_10214119384769298_762633306_o
tessera della NC500

Se acquisterete la tessera sul sito ufficiale della NC500, riceverete una mappa dell’intero percorso, sconti nei vari punti di interesse lungo la strada e altre informazioni utili. Se la percorrerete tutta, anche il certificato che attesterà il vostro viaggio! L’intero percorso può essere fatto in  10 giorni pieni ma, a mio avviso, per goderne a pieno e senza fretta, con tutto il tempo che serve per assaporare queste 50 sfumature di Scozia, si potrebbe facilmente dedicarle 3 settimane. Peccato che non sempre si possa restare così a lungo in vacanza!!

Se volete saperne di più, potete acquistare: “Exploring the NC500: Travelling Scotland’s Route 66″ (in Inglese) di David M. Addison.

L’idea di creare questo percorso di viaggio, è nata dalla North Highland Initiative nel tentativo di promuovere l’attività economica e il turismo negli altipiani della Scozia, che spesso sono stati poco battuti. Antiche bellezze per un nuovo itinerario. Il percorso si snoda per più di 500 miglia da e per Inverness, la capitale degli altopiani, e da qui si può viaggiare lungo la costa orientale o dirigersi verso ovest e viaggiare fino all’estremo nord.

20728155_10214018430125720_6953138178045553399_n
Durness – foto: Emanuela Aurora

Cosa sapere prima di intraprendere un viaggio lungo la North Coast 500

Non esagerare con le tappe:

Viaggerete spesso, spostandovi quasi ogni giorno, portando le valige su e giù in ogni alloggio e ricaricandole in macchina ogni mattina! Vanno pianificate le soste benzina (specie nelle aree più remote) e anche capire dove fermarsi a mangiare. Ma non abbiate timore, ne varrà assolutamente la pena!

Siamo stati spesso in ritardo rispetto alla nostra tabella di marcia, perché ci siamo fermati ogni 10 minuti per godere del paesaggio, fotografare e immergerci nell’atmosfera.

scozia 2014 Ale_1743
Costa Ovest scendendo vero Ullapoll

Il tempo gioca a svantaggio in questo viaggio, specie lungo il tratto di costa settentrionale e se posso dire la mia, non  pianificate troppo il viaggio ed andate dove vi portano le vostre emozioni. Ottimo come periodo la primavera, per noi è stato maggio (il mese del mio compleanno), pochi turisti ancora in giro e la possibilità di non prenotare le strutture, muovendosi davvero “on the road” alla ricerca dei cartelli vacancy o del primo hotel che abbia disponibilità.

Quanto tempo ci vuole per percorrere la NC 500

Non esiste una risposta corretta, dipende da te! Per la nostra esperienza, posso suggerire almeno otto giorni; se non li avete, forse rimanderei la route, perchè 516 miglia sono tante e rischierete di non godervi nulla, stando sempre solo in auto! Magari in un tempo minore, potete pensare di percorrere solo un tratto della route.

Un viaggio “on the road” in Scozia, richiede tempo, per poter godere di tutte le 50 sfumature di viaggio che questo vi può offrire!

19488635_1583599485006982_7288981354851990185_o
Smoo Cave – foto: Michael Docherty

Stop fotografici

Se il vostro GPS vi dirà che impiegherete un’ora per arrivare da Lochniver a Ullapool non significa che in realtà sarà così. La North Coast 500 è favolosa per scattare foto e godersi il paesaggio. Se vi piace scattare fotografie e fare video come noi, posso garantirvi che vi fermerete molto spesso e quando non lo farete … sarà un’amara rinuncia!

Attrezzatura e accortezze:

Certamente non si va in Scozia per il tempo! Gli scozzesi stessi, spesso ci scherzano sopra! Il tempo in tutta la Scozia e specialmente sulle Highlands è imprevedibile! Potreste trovare il sole a novembre e freddo gelido a maggio.

Per fortuna abbiamo trovato parecchie giornate soleggiate e poca pioggia. Solo al Neist Point (il punto più a nord di tutta la Gran Bretagna) abbiamo trovato nebbiolina ed un vento così forte, che abbiamo fatto fatica a scendere dall’auto per fare le foto! Ma ovviamente non ci abbiamo rinunciato, anche se per pochi momenti fuori, dopo non ci sentivamo più le mani! 

20768071_10214036791144734_2614498990658172078_n

Quello che vi suggerisco per affrontare questo viaggio, così come tutti gli altri in Scozia, è essere pronti a tutto il possibile sia per la pioggia che per il sole, in modo da essere sempre a vostro agio e godervi il viaggio con ogni clima! Portate una giacca e dei pantaloni da escursione impermeabili e anti vento, scarpe da trekking e un bel maglione caldo! Ps. leggi qui la mia guida, su cosa mettere in valigia ! E non dimenticate un adattatore di corrente per poter caricare la vostra macchina fotografica!

Prenotate con anticipo:

So che vi ho suggerito prima di non prenotare e andare “on the road”, ma la North Coast 500 sta diventando sempre più popolare, grazie all’ottimo lavoro che è stato fatto per pubblicizzarla. Se andrete nei periodi di alta stagione (giungo – agosto), potreste non trovare posto.  NB. leggi la mia guida per andare alla ricerca dell’alloggio perfetto a questo link.

_3292

Per una notte indimenticabile suggerisco l’Arckergill Tower  immersa in una cornice da sogno.

Non fate affidamento su internet:

Non tutte le zone della route sono coperte dal segnale e rischiate di essere tagliati fuori. Per sicurezza portate un navigatore e fate prima le vostre ricerche! Non sentirete troppo la mancanza di internet perchè sarete rapiti dalla bellezza di questi luoghi. Comunque quasi tutti gli accomodamenti avranno la connessione!

Preparatevi ad esplorare:

In questa strada lunga un sogno, potrete non solo guidare, ma svolgere tantissime attività: pescare, andare in canoa, fare una passeggiata a cavallo sulla spiaggia, esplorare i villaggi ed i boschi, visitare castelli incantati, bere un buon whisky dopo una visita alle distillerie, passeggiare sulle sabbie bianche delle innumerevoli spiagge, a volte morire di freddo e molto altro ancora.

17951898_10207446947326596_3569947416851653265_n
Whaligoe Steps – foto: Alessandra Livero

Si può camminare (quasi) ovunque in Scozia – Sì, ovunque! Tra le montagne, i boschi e le foreste, i prati, i campi, i fiumi ed i laghi e sulle aree costiere, senza preoccuparsi del passaggio. Il passaggio in Scozia “non è una cosa” ed esiste il diritto di passaggio (anche se alcuni non lo rispettano, ma sono davvero pochissimi). Nel 2003, il Parlamento scozzese ha formalizzato questo diritto ed esiste un codice di comportamento che spiega diritti e doveri per le attività all’aperto, “outdoor access”, che trovate a questo link. L’unica cosa che si chiede a tutti è di girovagare in modo responsabile, quindi se attraversate un recinto che prima era chiuso, richiudete il cancello! Non facciamo si che per la maleducazione di alcuni, tutti perdano i previliegi che ci sono adesso.

Whisky, gin e birra

Ovviamente non potete fare questo lungo viaggio lungo la NC500 senza visitare almeno una distilleria, ne trovate diverse tra cui: Balbair, Glen Ord e Glenmorangie.

scozia 2014 Ivan_2791
Ivan Balducci 2017 – Scozia on the road

Soprende scoprire che una delle bevande che sta andando per la maggiore adesso è il Gin. Infatti negli ultimi anni sono sbocciate tante distillerie di Gin in tutta la Scozia. Se siete diretti fino a John O’Groat, per vedere l’ultima casa di Scozia, troverete la Dunnet Bay Distillery a Dunnet, non lontano da qui. I Gin sono tutti organici e contengono ingredienti locali, uno dei quali è la rosa rosa, che fornisce il nome del loro prodotto, Rock Rose Gin. Lo avete assaggiato?

18814855_10209785040157909_5488157666136041202_o
Foto: James Ross

Se non siete questo tipo di bevitore, potete andare verso una birreria! La Birreria Black Isle Brewery, è ottima per visitare e assaggiare alcune birre artigianali. La birreria è aperta alle visite e se hanno tempo vi porteranno a fare un bel tour. Ecco alcuni dei mille motivi per cui amo la Scozia !

Mi raccomando bevete in modo responsabile e non mettetevi alla guida, dopo aver bevuto!

19620235_1587299521303645_631958523376618349_o

Resterete estasiati da questa strada panoramica, colline rocciose, scogliere, sabbie bianche piene di fiori, fari isolati e imponenti, piccoli porti per imbarcarsi verso le isole remote, panchine su cui sedersi e perdersi nei panorami e nel silenzio. Credo sia uno dei luoghi più belli e selvaggi del mondo! Se avrete il tempo e la voglia, di percorre strade meno battute, resterete a bocca aperta e sarà un viaggio che rimarrà impresso nel vostro cuore per sempre.

Attenzione alla guida:

Guidare in Scozia non è uno scherzo ed è importante rendersene conto prima di noleggiare un’auto. Si guida sul lato sinistro della strada, con il volante a destra.

In secondo luogo, troverete molte rotatorie, da prendere al contrario rispetto a come siamo abituati! Assicuratevi di conoscere le regole della strada e guardate questo simpatico video per capire come circolare in una single track road! Ne troverete molte, specie in questa parte della Scozia.

Non ci sono autostrade o strade a scorrimento veloce da queste parti, anzi troverete parecchie pecore e bestiame sul lato della strada, quindi guidate con attenzione e non fate del male agli animali! Per guidare lungo la North Coast 500 bisogna essere accorti, pazienti e consapevoli di dove si sta guidando e di chi si troverà. Non guidate troppo velocemente, non fotografate durante la guida e soprattutto non sporcate le strade – i locals non apprezzano questi comportamenti ed è davvero segno di inciviltà.

20770526_10214036789824701_2197866845684210792_n

Tenete conto che questo viaggio può essere dispendioso economicamente, specie se non progettato per tempo e se avrete intenzione di andare durante l’alta stagione.

NB. Ringrazio Michael Docherty, James Ross, Emanuela Aurora e Alessandra Livero per alcuni degli scatti che vedete in questo articolo. Vi ricordo come sempre che tutte le foto sono di proprietà di Ale Carini 2017 (Ally Blue) e/o concesse dai legittimi proprietari per uso esclusivo. Vietato riprodurre senza permesso scritto. © All right reserved.

 

 

 

10 comments on “North Coast Road 500: consigli di viaggio”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...