Eilean Donan, uno dei luoghi più romantici della Scozia

9 commenti

Forse uno dei castelli Scozzesi più fotografati e maggiormente visti sul grande schermo, apparso anche in numerose riviste e scelto frequentemente per cerimonie e matrimoni.

eilean vista loch3
Vista dal castello

Questo castello è situato su un’isola al centro della confluenza di tre laghi marini che formano il Loch Duich ed è attorniato dalla spettacolare catena montuosa dei Cullin. L’Eilean Donan si trova, in una posizione strategica di eccellenza: ad ovest c’è Loch Alsh che aiuta a separare l’Isola di Skye, dalla terraferma; a sud-est il lago diventa Loch Duich e si estende per cinque miglia dentro la bocca di Glen Shiel; a nord est, Loch Long si estende per oltre quattro miglia, nelle montagne circostanti.

eilean noi 2
Eilean Donan Castle

Il nome Eilean Donan significa “Isola di Donan” (in lingua scozzese), termine che deriva probabilmente da San Donan, un religioso irlandese del VI secolo che raggiunse la Scozia attorno al 580 d.C. e che contribuì alla cristianizzazione dell’area. Egli fissò il suo primo insediamento monastico proprio qui. Il nome è restato lo stesso da allora.

eilean 3
Vista dal ponte

L’isoletta è collegata alla costa dove sorge il paese di Dornie attraverso un ponte, percorribile solo a piedi.

Qualche accenno storico

Su quest’isola sorge il famoso Castello di Eilean Donan, costruito nel 1220 da Alessandro II di Scozia, come baluardo di difesa contro le incursioni vichinghe e, si racconta, sia stato uno dei rifugi di Robert Bruce durante la fuga dai soldati inglesi.

eilean ponte e cuillin
Paesaggi da cartolina visti dal Castello

Dalla metà del XIII secolo, questa zona fu il “regno marittimo” del Signore delle Isole, dove il mare era l’autostrada principale dei trasporti e della vita e il potere dei capi dei clan si basava sul numero di uomini e di galee (o “birlinns”) a loro disposizione. L’Eilean Donan offriva una posizione difensiva perfetta, proprio per le ragioni sopra descritte.

eilean vista laterale
Vista laterale

A partire dalla fine del XIII secolo esso divenne la dimora del clan Mackenzie di Kintail (più tardi Conti di Seaforth). Dal 1511 il Clan MacRae, in qualità di protettori dei Mackenzie, divennero stabili abitanti del castello.

Nel corso dei secoli, la struttura fu ampliata e poi ridotta in dimensioni. La versione medioevale era probabilmente la più grande, con torri e un muro di cortina che comprendeva quasi tutta l’isola ed il mantenimento principale era sul punto più alto. Intorno alla fine del XIV secolo, l’area del castello è stata ridotta a circa un quinto della sua dimensione originale e, anche se la ragione non è chiara, questo cambiamento probabilmente è legato al numero di uomini necessari a difenderlo. Nel XVI secolo venne aggiunto un corno al muro orientale, per offrire una piattaforma migliore per i cannoni appena introdotti.

eilean6

Nel 1719 fu occupato dalle truppe spagnole intente a far nascere una nuova rivolta giacobita. Tra il 10 ed il 13 maggio dello stesso anno, venne demolito dai colpi di cannone di tre fregate della Royal Navy: The Flamborough, The Worcester e The Enterprise. Successivamente, circa un mese dopo, gli spagnoli furono sconfitti nella battaglia di Glen Shiel. Ci vollero ben 343 barili di polvere da sparo, per far saltare in aria ciò che non fu distrutto dai bombardamenti dei cannoni.

eilean vista insolita.JPG

Il castello venne lasciato per quasi due secoli in rovina e poi fu ricostruito e restaurato tra il 1912 e il 1932 dal tenente colonnello John MacRae-Gilstrap, che acquistò l’isola nel 1911, in quanto discendente del clan MacRae che ne era stato un tempo proprietario. Tra le opere maggiormente rilevanti risalenti a questo periodo è da annoverare la costruzione di un ponte ad archi per permettere un accesso più facile alla fortezza. Dopo 20 anni di fatica e manodopera l’Eilean Donan ha riaperto i battenti nel 1932.

eilean loch

È possibile esplorarlo quasi interamente e si dice che sia il castello più bello in Scozia. Aspetto di sapere che cosa ne pensate voi! Lasciate un commento e raccontaci la vostra esperienza.

eilean ponte
Ponte verso l’Eilean Donan

Visita al Castello

Quello che maggiormente mi ha sorpreso durante la prima visita all’Eilean Donan sta nel fatto che la realtà ha superato di gran lunga la mia immaginazione. Dopo essermente innamorata, sul grande schermo attraverso il film Highlander, ho potuto costatare con i miei occhi, che è molto più maestoso di come sembra dalle fotografie o sul grande schermo ed è a dir poco incredibile. Una volta arrivati, vedrete che è diverso anche da come appare, intravisto mentre si viaggia “on the road” lungo  la A87. Più complesso e sfaccettato con un fascino ed un carattere assolutamente unico.

La nostra visita è iniziata dal centro visitatori, gestito dal Conchra Trust, che lo preserva.

Da qui abbiamo proseguito attraverso il magnifico ponte, aggiunto durante la ricostruzione nei primi anni del 1900 e, lentamente ci siamo avvicinati alla fortezza, che si trova oltre il bastione progettato per dominarne l’approccio.

Per arrivare si passa attraverso il cancello decorato lungo il camminatoio in pietra che congiunge la terra ferma all’isola.

eilean donan castle maps Cerca con Google
mappa – photo credit


Alla fine del percorso ci si trova di fronte all’edificio heptagonico (ora impenetrabile), che era una volta l’ingresso principale (nei giorni in cui non c’era alcun ponte per l’isola). Si pensa che questa parte unica del castello, possa essere stata costruita nel XVI secolo per proteggere il pozzo che essa comprende, nonché per rafforzare un ingresso esistente nel muro dietro di esso. Dopo aver superato questo cancello, un tempo, avremmo attraversato un piccolo ponte di legno al di sopra del pozzo, poi saremmo entrati in un cortile a forma di imbuto con difese superiori, prima di raggiungere il nucleo principale. Le guardie avrebbero potuto facilmente impedire il passaggio di invasori, ritirando la piattaforma di legno, attraverso il pozzo.

eilean main gate ale
Ingresso moderno

L’ingresso più moderno è un arco nel muro a Sud e sopra  di esso potrete vedrete un’iscrizione in lingua gaelica che riporta queste parole:

“As long as there is a MacRae inside
There will never be a Fraser outside”

eilean main gate insegna
Incisione

Il cancello principale è protetto da gallerie, buche e da un porticciolo. La visita vera e propria è iniziata a Sud-Ovest, dove abbiamo trovato un’interessante mostra introduttiva sulla storia del castello e dell’isola su cui si trova.

eilean cortile

Ogni volta che ci sono andata, ho trovato qualcosa di nuovo e di diverso in questa mostra.

eilean esposizione3
mostra introduttiva

Anche il filmato a cui fa da guida uno spettro è stato un perfetto cicerone!

eilean esposizione2.JPG
Filmati disponibili anche in lingua Italiana

Ci siamo presi il nostro tempo per approfondire con qualche informazione sull’Eilean Donan e sulla storia e poi abbiamo proseguito.

Lasciata la sala espositiva è iniziata la nostra vera esplorazione. Da qui siamo infatti arrivati al grande cortile contenuto all’interno del castello, che ha un cancello sul mare che offre splendide viste sul Loch Alsh.

eilean sea gate2
Sea Gate

Ci siamo fermati a lungo ad ammirare il panorama e mi sono chiesta spesso, come sarebbe stato vivere lì tanti secoli fa, passeggiare per quei vicoli ed ammirare il blu del cielo appena sveglia la mattina.

eilena corte interna
Cortile Interno

Qui potrete vedere la famosa  Murchison Stone che reca la seguente iscrizione (ho cercato di riscrivere quello che si legge sulla targa, spero di non aver commesso errori):

“This stone was lifted on to a wall in Glen Utulan by John Murchison of Auchtertyre (one of the Four Johns of Scotland) who was killed in the Battle of Sherrifmuir 1715. John Murchison was the great-grandfather of Sir Roderick Murchison. The stone was later conveyed to Ardelve by Ducald Matheson, merchant of Ardelve, son of John Matheson and Isabella Murchison. The stone was removed from Ardelve to Eilean Donan Castle in July 1932 by Lt.-Col. John MacRae-Gilstrap, son of Duncan MacRae of Conchra and his wife Grace Stewart”.

eilean targa
Incisione

eilean interrato

Alcuni sostengono che i MacRaes, di ritorno dalle battaglie del Clan, portassero qui i loro prigionieri e li tenessero rinchiusi negli alti palazzi per diversi giorni. L’unico modo che avevano per andarsene liberi, era quello di nuotare fino a terra, dopo essere stati lanciati nel loch, o almeno così si narra.

eilean The Great Hall or Banqueting Hall
The Great Hall

La nostra esplorazione ci ha poi condotti, salendo le scale, nel salone principale, dal quale abbiamo potuto andare ad esplorare tre piani dell’alloggio. Il piano terra ospita la Billeting room, una sala a volta con un tavolo che risale alle fasi finali del castello ed i momenti della sua pianificazione.

Le pareti di questa sala hanno uno spessore di oltre quattro metri e un soffitto a botte, la sala Billeting contiene numerosi dipinti e armi, oltre a diversi mobili e porcellane. Date uno sguardo all’alcova e alla pittura dei MacRaes che ballano la notte prima della battaglia di Sherrifmuir del 1715. Molti MacRaes sono stati uccisi in quello scontro  e, si dice, che ci furono 58 nuove vedove, solo quelo giorno. 

eilean Planning the Completion of the Castle
Planning the Completion of the Castle

Da qui pochi passi ci hanno condotto fino alla Grande Hall o alla sala del Banchetto che è a dir poco mozzafiato e viene spesso scelta per cerimonie e matrimoni. Troverete in mostra bandiere, scudi, trofei, ritratti e altri cimeli del clan, tra cui dei riccioli di capelli appartenenti a Bonnie Prince Charlie. Le travi di legno che attraversano il soffitto in questa stanza,  sono fatte da abeti Douglas della Columbia Britannica.

In questa stanza alcuni dipinti, tra cui quello di Lt.-Col. John MacRae-Gilstrap all’estremità del tavolo da pranzo, pare siano molto particolari. La guida ci ha detto di concentrarci sugli occhi e sulla sua scarpa sinistra e passare oltre, camminando. Si può osservare che il piede punta sempre verso di te ovunque tu sia! Ed i suoi occhi ti seguono in giro per la stanza. Davvero suggestivo, non trovate?

eilean cucina5
Le cucine

Dalla Sala Banqueting, si può salire con la scala a chiocciola al piano superiore. Qui si trovano sei camere da letto: Loch Alsh, Loch Long, Eilean Donan, Ballimore, Loch Duich e Conchra. Potete vedere fotografie di famiglia e stampe storiche. Pare ci sia anche un passaggio stretto che porta da una camera da letto, lungo una parete esterna, al corridoio principale.

Nella grande sala, un corridoio invece ci ha portato nelle cucine, appositamente ricreate per mostrare come fosse la preparazione di una cena nel 1930. Tutti a lavoro e cibi perfettamente preparati e presentati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prima di lasciare il castello, attraverso passaggi laterali che condurranno ai merli, potrete godere di panorami superbi ed indimenticabili!E non perdetevi un giro nel piccolo museo.

La struttura che si visita oggi, occupa solo una parte dell’isola su cui sorge e, dopo che siamo usciti dal nostro tour,  abbiamo girato tutto attorno al forte, per godere di una serie di viste inusuali sul castello e sull’isola. Vi suggerisco di fare come noi e non ve ne pentirete.

eilean dietro
Eilean visto da dietro

Se la marea è bassa, vedrete Eilean Donan da un’insolita visuale, davvero suggestiva. L’isola è anche sede del memoriale di guerra dedicato ai membri del Clan MacRae, morti in battaglia durante la guerra mondiale. Su una targa in bronzo qui situata, adornata da due cannoni dipinti di bianco, sono riportati circa 500 nomi.

eilean the keep and war da dietro.JPG
War Memorial
eilean vista insolita 6
Un’insolita visuale

Noi lo abbiamo visto sempre con la bassa o media marea ma, mai con la marea alta; non è ancora detta l’ultima parola 🙂

Il castello nei film

Eilean Donan è la dimora del Clan MacRae e, nel 2001 l’isola contava un solo abitante. Attualmente è uno dei monumenti più famosi e fotografati di tutta la Scozia, tanto da essere apparso in vari film come: Bonnie Prince Charlie starring David Niven; The Master of Ballantreee starring Errol Flynn; The New Avengers; Highlander – l’ultimo immortale; Loch Ness; James Bond – The World is Not Enough; Elisabeth – the golden age; I have found it; The Wicker man e Made of Honour. Avete visto almeno uno di questi film? Ne ricordate qualche altro che non ho inserito o avete qualche informazione differente? Fateci sapere!

eilean the keep 4
The keep

Orari di apertura

Aperto tutto l’anno:

Dal 1 Feb – 24 Marzo
10.00 – 4.00

Dal 25 Marzo – 29 Ottobre
10.00 – 6.00

Dal 29 Ott – al 30 Dec
10.00am – 4.00

Controllate sempre sul sito i pochi giorni di chiusura annui, come il Natale e capodanno ed eventuali giorni di chiusura extra, legati a particolari eventi.

eilean cornamusa
Indimenticabile è arrivare con suono della cornamusa

Se vi è piaciuto come sempre mettete un like 🙂

NB. Tutte le foto sono di proprietà di Ale Carini 2017 (Ally Blue) ed Ivan Balducci © all right reserved

 

9 comments on “Eilean Donan, uno dei luoghi più romantici della Scozia”

  1. Non so perché non riuscivo più a vedere i tuoi post! Oggi mi è comparso nelle home perciò credo che il problema sia risolto!
    Ad ogni modo ho visitato questo castello l’anno scorso e me ne sono innamorata! La prima volta l’ho visto nel film romantico con Patrick Dempsey, di cui non ricordo il titolo!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...