Edimburgo: mini guida su dove mangiare

8 commenti

Se siete in giro per la capitale e alla ricerca di un posto dove mangiare, ecco qui alcune indicazioni prese dai nostri viaggi “on the road” e suggerite da tanti iscritti al gruppo “Scozia on the road”, che ringrazio tutti. Spero che questa mini guida possa tornarvi utile!

Dalla Old Town alla New Town, così come sparsi per tutta Edimburgo, troverete una marea di pub, ristoranti, pasticcerie, cioccolaterie e locali, uno più caratteristico dell’altro ed avrete solo l’imbarazzo della scelta! Oggi ne vedremo insieme alcuni e parleremo di storie macabre che ancora aleggiano attorno a certi posti e certi nomi.

maggie dickson pub edinburgh Cerca con Google
Foto credit

Maggie Dickson’s pub, in Grassmarket: caratteristico e old fashion, personale cortese e cibo di discreta qualità; ottimo l’haggis. E’ un pub antico e sembra celarsi una storia dietro al suo nome. Si narra che Maggie Dickson lavorasse qui e rimase incinta ma, nascose la sua gravidanza a tutti per non perdere il suo posto di lavoro. Quando partorì, abbandonò il suo bambino nel fiume, condannandolo forse a morte certa. Dopo essere stata scoperta, fu messa alla gogna ma, al momento della sepoltura si accorsero che qualcosa nella bara si muoveva; Maggie era ancora viva, probabilmente perchè era riuscita a sedurre una guardia, per farsi fare un cappio più largo. Tornò così a lavorare in quello stesso pub e qui trovate la sua storia completa se l’aneddoto vi ha incuriositi.

the last drop

The Last Drop, 74/78 grassmarket: anche questo pub cela un passato affascinante nel suo nome. Il termine “The Last Drop” o “l’ultima goccia” cela in sè diverse storie. Sembra un riferimento macabro alle impiccagioni che avvenivano in Grassmarket e che questo luogo sia perseguitato, dallo spirito di una piccola ragazza in abiti medievali. Avvistamenti del giovane spirito sono stati segnalati in cantina e nell’area del bar. Il pub è stato costruito usando la pietra originale del XVII secolo.

Grassmarket fu aperto nel 1477 con un’ordinanza di re Giacomo III e chiuso nel 1911. Nel 1660 diventò un luogo noto per le esecuzioni capitali, fino al 1784, quando fu giustiziato James Andrews. Sembra che “last drop” sia un riferimento all’ultimo drink che i condannati a morte, si facevano; l’ultimo goccio, prima di morire.
Altri invece ritengono che il riferimento “last drop”, sia ancora più macabro e legato alla loro ultima caduta, attraverso la botola dell’impiccagione.
cafe royal
Cafè Royal – Foto dalla loro pagina facebook

The Cafè Royal, 19 West Register Street, è  un pub antico dove troverete ostriche, cozze, lobster e molto altro! Con il suo pavimento in marmo bianco, le guide in ottone e i candelabri lucidati a specchio, il Cafè Royal ha riaperto i battenti dopo una ristrutturazione costata 250.000£. Questo gioiello situato vicino a Castle Rock, merita una visita anche solo per ammirare la sua opulenza vittoriana. Lascia davvero stupefatti.

cafe royal 2

Il Royal è stato aperto come hotel nel 1863. È diviso in due da uno schermo in noce scolpito. Da un lato c’è il Circle Bar principale; dall’altra c’è l’Oyster Bar, con la sua porta girevole sulla strada acciottolata, sopra la quale pende un’aragosta in ferro battuto.

Trainspotting The Black Bull GuardianWitness
The Black Bull – Credit Guardian

The Black Bull Tavern Pub, a Leith,  famoso per una nota scena del film Trainspotting, ma, noto soprattutto per la musica. Il pub si fregia infatti del titolo di “più antico rock bar di Edimburgo”, sembra addirittura che Joe Strummer dei the Clash, abbia suonato qui!  Aperto negli anni 70, è ancora al suo posto. Ve lo suggerisco solo se vi piace il genere musicale e la confusione, altrimenti non farà per voi.

edimburgo the dog house
The Dog house

The Dog House fa al caso vostro, se come me, siete appassionati della saga di Harry Potter; qui in Scozia, ne hanno fatto un business! In questo pub servono persino la Burro Birra, come ai Tre Manici di Scopa! Una pinta di Burrobirra costa meno di 4£. Recentemente hanno iniziato a servire ali, “Wings”. Il pub è anche la casa di Hero, il bulldog inglese, più simpatico di sempre. Non dimenticate che anche i bulldogs facevano parte del mondo di Harry Potter, ricordate il cane di Marjorie Dursley!

Snax Cafe, dove troverete la colazione più una bevanda a £4,50. Ottimo se il vostro hotel non dovesse comprendere il piatto principale della gioranta.
phit
Foto credit pagina Facebook ufficiale
oink.JPG
Oink, per un pranzo veloce, al 34 di Victoria St., Paninone con maiale, haggis o salsa salvia e cipolla, più condimenti vari a partire da 4£.
milnes bar
Credit Milne’s Facebook page

Milnes Bar, nella New Town, Rose St., per una buona cena a prezzi onesti. Questo Bar è conosciuto come “il Bar dei Poeti” dove anche Hugh McDiarmid e i suoi seguaci letterari, si incontravano per parlare e scambiarsi idee, discutere e dibattere sulle tendenze della letteratura – e forse per ubriacarsi!
Gialle pareti maleodoranti di nicotina e fumo, in un labirinto di piccole accoglienti cabine private, “i Salotti letterari”, tra cui il più famoso era “il Piccolo Cremlino”, ovviamente frequentato da simpatizzanti comunisti! Oggi le cabine sono scomparse e la zona è stata inserita in un’ampia sezione ristoranti. Tutta l’atmosfera antica è andata perduta ed il posto è stato rinnovato ma, ha ancora un certo fascino ed un discreto carattere. I bassi soffitti accompagnati da un fuoco scoppiettante, danno al luogo un’atmosfera calda e accogliente nelle serate fredde d’inverno. C’è anche un’ampia area salotto nel retro per il rilassarsi ma, attenzione, ci sono scale e passaggi stretti! Il bar si trova in un seminterrato, quindi se avete una limitata mobilità forse non sarà tra i più indicati. Il Milne’s, che si autodefinisce ancora oggi il pub dei poeti, era conosciuto come il preferito di MacDiarmid e fu ridecorato in onore della sua memoria nel 1985, con sue fotografie ed un dipinto.

Whiski Bar & Restaurant sul Royal Mile, all’119 High St., pub veramente molto bello, si mangia bene, birre buone e musica dal vivo 7 sere a settimana. Leggermente più caro come prezzi rispetto ai locali della New Town, ma sul Royal Mile è ovvio che siano tutti un pochino più cari. L’ambiente è familiare, il cibo quasi sempre ottimo e anche la musica.

BrewDog Edinburgh Craft Beer Bar Edinburgh

 

Brewdog, al 143 di Cowgate, posto fantastico dove bere birra artigianale ma, cene un pò più scarse, o almeno così ci hanno detto.

byron north
Byron

Byron, all’incrocio tra il North Bridge e il Royal Mile chiuso a Natale. Hamburger buoni e da provare le loro patatine con cheddar e bacon. Prezzi un pochino sproporzionati rispetto alla qualità e alle porzioni. Di sicuro un posto piacevole dove cenare.

green mantle
Green Mantle

Green Mantle, una chicca scoperta da alcuni amici che vivino ad Edimburgo, un misto tra pub, coffee bar e bistro! E’ un vintage adattato alla tradizione delle Highlands, dove il menu è ispirato alla tradizione del Nord! Durante la cena si può sentire appena appena un filo di musica di cornamusa in sottofondo. Non ho mai mangiato qui, però è una delizia per i occhi ed il menu sembra interessante e i prezzi normali. Lo trovate al 44 West Crosscauseway.

Hewats – Foto di Laura Girargi

Hewats, sulla royal mile, scendendo verso il palazzo di holyrood sulla sinistra. Vedrete un’inconfondibile insegna con un pentolone tipo quello delle streghe! Questo è proprio un ristorante scozzese tipico, non è economicissimo però, sembra valerne la pena. Noi ci siamo capitati in mezzo alla settimana e abbiamo mangiato bene, per essere Edimbrugo, ha prezzi discreti. Voi lo avete provato? Ci ha fatto sapere una nostra amica che vive in Scozia, che si tiene qui anche la cena annuale “Burns Supper” della debating society.

 

arcade

 

Arcade bar, tipico per l’haggis, a quanto pare il migliore di tutta la Scozia, fanno anche un salmone buonissimo oltre al classico Fish&Chips e vasta selezione di whisky. Lungo i ciottoli traballanti di Cockburn Street, incontrerete questo pub unico e affascinante; l’innovativo Arcade Haggis & Whiskey House è l’unico pub “Haggis & Whisky” di Edimburgo, che offre un centinaio di whisky, una superba gamma di tè e naturalmente haggis! Vicino al Castello di Edimburgo e a Princess Street, questo pub rilassante e caratteristico, è un posto meraviglioso per fare una pausa, dopo aver girovagato per le strade di Edimburgo.

alambhac

 

The Albanach sul the royal mile, 197 High street, è un altro posto da provare; con le sue superfici di pietra nuda e le pareti in blu e marrone sfumati, l’Albanach offre una sofisticata immagine della Scozia, proprio nel centro città. Un ristorante dedicato sul retro e un tradizionale pub scozzese nella parte anteriore. Parte di ciò che lo rende speciale è la sorprendente gamma di whisky ed offre un delizioso senso di calma in mezzo alla confusione del centro città. The Albanach ti farà innamorare di nuovo della Scozia.

the banshee labyrinth
The Nabshee labyrinth FB page

The Banshee Labyrinth pub: se vi piacciono i pub non perdetevi questo, costruito nei sotterranei della citta’ vecchia, e’ davvero bellissimo!  Segnalato un nostro membro del gruppo e non vediamo l’ora di vederlo di persona!!
Unico nel suo genere: diverse sale e cupi corridoi che le collegano, con una struttura a labirinto che è una delle sue tante stravaganze. Ogni sala è dedicata ad una tipologia di intrattenimento diversa: c’è un cinema, uno spazio cabaret, una sala biliardo, diverse zone bar, il tutto accompagnato da musica rock e metal, spesso suonata dal vivo. Al suo interno regna un’atmosfera dark in perfetta sintonia con l’anima di Edimburgo e forse incontrerete i padroni di casa. The Banshee Labyrinth, non è solo il pub più spiritato della città ma di tutta la Scozia! 🙂

DSC_0351

Frankenstein pub, ospitato dentro una chiesa sconsacrata del XIX secolo, la favola di Mary Shelley diventa realtà!

Frankenstein è un pub a tema unico sul George IV Bridge, il cuore del centro storico di Edimburgo, a pochi passi dalle famose destinazioni turistiche lungo il Royal Mile. Decorazioni a tema horror con spettacoli di mostri, luci lampeggianti, cariche elettrostatiche, tini di liquido gorgogliante e i film Frankenstein originali in bianco e nero, riprodotti su schermi di grandi dimensioni sopra il bancone.
Le famiglie con i bambini sono i benvenuti fino alle 20.00. Al piano di sotto troverete il miglior Bierkeller di Edimburgo che serve una vasta gamma di birre tedesche e continentali.

The Deacon’s House Cafe: al 304 Lawnmarket street, ottimo per l’ora del tea ma anche per i tanti snack e piatti veloci che ci potrete gustare. Collegato anche questo a Deacon Brodie, ebanista di Edimburgo nella metà del XVIII secolo, considerato da tutti un personaggio interessante: commerciante rispettabile e consigliere comunale di giorno e ladro di notte. Deacon’s House e Deacon’s House Café si trovano in quella che era stata la sua officina, quindi respirerete un sacco di fascino antico.

bar roma

 

Bella Italia in Hanover Street, anche se io non sono tra quelle persone che cercano di mangiare italiano in Scozia, perchè preferisco provare le cucine locali quando sono in vacanza, questo posto è molto carino e ben curato! Oppure potrete optare per il Bar Roma, sempre sullo stesso stile. Anche Civerino’s ci è stato suggerito sempre per pizza e stile italiano.

civerinos
Civerino’s Instagram page
n1

No.1 High Street: un tradizionale pub scozzese, lungo Royal Mile, che offre una fantastica selezione di whisky e birre alla spina. Il cibo è disponibile tutto il giorno con specialità tradizionali scozzesi. Il fish&chip non è niente male! Se ami la musica troverai sessioni dal vivo quattro volte a settimana. Menù anche a 6£, adatto per tutte le tasche.

the royal

The Royal McGregor – Whisky Bar & Restaurant: una struttura a conduzione familiare nel cuore del Royal Mile nella “Città Vecchia”, presente da oltre 15 anni dove troverete prodotti locali, pinte di birre di birrerie indipendenti e Whisky! Aperti anche a Natale, con un menù a partire da 17£ fino a 22£.

Byron Lothian Road, molto carino e caratteristico con buon cibo e prezzi abbordabili.
Story Cafe Il caffè che aiuta la beneficenza locale. La nuova iniziativa di Comas per aiutare le persone in via di guarigione o che affrontano la povertà.
Il 100% dei profitti di Story Cafe, aiuterà questi progetti e permetterà di fare di più per le persone. Comas è un’associazione benefica per lo sviluppo della comunità, fondata nel 2008. Lavora con persone che vivono in povertà, dipendenza da droghe e alcol, malessere fisico e mentale, violenza e abuso e si propone di sviluppare nuove idee e approcci per soddisfare i loro bisogni. Ecco un buon motivo per passare da queste parti a bere un caffè!
The Tron: cibo, drink e live sport se siete appassionati del genere. Troverete anche offerte del giorno e menù completi.
Biblos, all’ 1 Chambers St, dove potrete assaggiare un salmone fantastico. Situato nella zona della Città Vecchia di Edimburgo, le enormi finestre alte dal pavimento al soffitto, vi permetteranno di guardare fuori e ammirare le viste sul vecchio College di Edimburgo. 
Lo trovate all’angolo tra Chambers Street e South Bridge.
Southern Cross Cafè, su Cockburn Street, per gustare dei buonissimi dolci, tra cui spicca un’ottima carrot cake.

25073153_10212482208825093_6545779829430853218_o

Patisserie Valerie per morire tra dolci di ogni genere e qualità! Anche solo guardarli sarà bellissimo!! Oppure una delle tante cioccolaterie o le tante tea room, sparse per la capitale, le cui sole vetrine vi faranno venire l’acquolina in bocca!

The Royal Oak, 1 Infirmary St, buone birre e ottimo ambiente per la musica dal vivo, la troverete ogni sera e sarà tradizionale scozzese.
sandy bell's
Sandy Bell’s official website
Sandie bells, 25 Forrest Rd, intorno al Bristo Place, è uno dei grandi locali di musica popolare di Edimburgo, conosciuto da musicisti e amanti della musica tradizionale in tutto il mondo. I musicisti locali hanno mantenuto vivo lo spirito della musica tradizionale per oltre mezzo secolo. Nato nel 1920 e ancora in piena attività! La gente viene da tutta la Scozia, dall’Irlanda, dal resto del Regno Unito e praticamente ovunque – come musicisti o semplicemente per partecipare ad una fantastica serata.
Himalaya cafe, vegetariano buonissimo in Nicholson street, dopo il South bridge sulla destra venendo dal centro, suggeritoci dalla nostra amica Diana.
The Witchery by the castle, non è solo un albergo fantastico a due passi dal castello, ma hanno anche un ristornate meraviglioso. Questo, così come l’accomodamento, non è economico ma, se siete in Scozia per un anniversario importante o solamente volete concedervi una coccola in più, potrebbe essere il posto che fa al caso vostro. E’ ottimo anche per il tea del pomeriggio, con meravigliose torte fatte in case e tea di qualità. Vi ho già parlato delle loro suite, in questo articolo.
Nei pressi della New Town c’è anche questa meraviglia, con grotte dipinte dentro le quali mangiare, ascoltando la melodia di un pianista che suonerà dal vivo. Vi posto la foto, ma purtroppo non riesco assolutamente a ricordare il nome di questo luogo magnifico! Sono passati tanti anni da quando ci sono stata ed ho perso il bigliettino da visita. Se qualcuno di voi c’è stato, può scriverlo nei commenti? Grazie davvero.
Lo stesso vale per questo pub, in vecchio stile americano che vedete qui sopra. Aspetto sempre un vostro aiuto per riuscire a ritrovare il suo nome.
Non manca ovviamente per i più affezionati il solito Starbucks Coffee, nulla di particolarmente scozzese, ma non delude quasi mai. Sono sicura che riconoscerete la zona nella quale si trova!
starbucks coffee
Se invece avete affitato una casa o un stanza per qualche giorno ed avete bisogno di fare la spesa, di economico anche qui c’è Lidl e anche Aldi! Poi trovate Poundstrecher o Poundland sempre a spendere poco. Per comprare cibo italiano potete andare nei grossi centri come Morrisons, Tesco, Sunsbbury.
Ecco questi sono solo alcuni dei tantissimi ristoranti che potrete trovare nella magica Edimburgo. E voi dove avete mangiato? Commentate qui nei commenti e fateci sapere.
Per la mini guida su dove mangiare ad Edimburgo 2° parte, cliccate qui!
NB. Grazie a Laura Bertazzini per la foto di copertina e grazie a tutti i membri di “Scozia on the road” per averci fatto sapere dove hanno mangiato e cosa hanno trovato imperdibile, durante il loro viaggio in Scozia!
Le foto che in questo articolo non sono state scattate da noi (o concesse), sono state prese dalle pagine ufficiali dei rispettivi locali.

8 comments on “Edimburgo: mini guida su dove mangiare”

    1. In MOLTI SI!! … ahaha, visti da dentro o solo da fuori! Sono stata 4 volte ad Edimburgo e non mi fermo mai quando sono lì!! Cammino cammino cammino e mi muovo sempre! In più tutti i consigli degli amici e dei membri del gruppo ed ecco il mix perfetto! 😀

      Mi piace

    1. Hi! Thank you very much, it’s my pleasure. You can find some articles in English ( it’s not my 1st language .. sorry if I made some mistake ). For now is aviable the Google translate, just clicking the botton 😊😊

      Mi piace

  1. Ma che bella lista! Di questi sono stata solo all’Albanach, in alcuni a Grassmarket abbiamo provato ma erano pieni all’inverosimile. Dal canto mio, mi permetto di consigliarvi Usquabae, che si trova in pratica in fondo a Princes Street lato castello. 3 volte in città, 3 cene da loro. Cucinano che è una meraviglia ed il locale è bellissimo 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...