Broughty Castle, scotland

Broughty Castle – il museo e cosa vedere a Dundee

3 commenti

Devo dire che tornare a Dundee dopo tanti anni è stato davvero bello. Non ricordavo quanto fosse suggestiva questa città e quanti punti d’interesse avesse, disseminati un pò ovunque.

Certamente molto più popolosa e trafficata dei piccoli villaggi che visito sempre e che amo tanto visitare, ma indubbiamente ricca di fascino.E’ stato davvero bello riscoprirla e vederla con occhi nuovi.

Broughty Castle vista su dundee

Il Broughty Castle

occupa una posizione superba, sulla punta di uno sperone roccioso che si proietta nella foce del Firth of Tay, dall’affascinante città di Broughty Ferry, quattro miglia a est di Dundee.

Si può visitare gratuitamente e oltre ad essere interessante di per se, offre magnifiche viste su Broughty Ferry e lungo tutto il Firth of Tay.  Lo abbiamo visitato in una soleggiata quanto freddissima giornata di dicembre. E’ stato davvero temerario, affrontare il vento gelido, ma ne è valsa la pena.

Broughty Castle ingresso

Un pò di storia

Nel 1454 il IV conte di Angus, ottenne il permesso dal re Giacomo II di costruire un castello qui. Non è chiara quale sia stata la forma di questo primo castello o quanto fosse grande. Nel 1490 fu dato il permesso al II Lord Grey di ricostruire il castello ed i lavori probabilmente continuarono fino al 1496. A questo punto il castello comprendeva una tower house di quattro piani più una mansarda, completa di una passeggiata a muro in alto, dalle incredibili viste.

In comune con altri castelli simili, costruiti in quel periodo, la sala principale era al primo piano della torre, sopra un soffitto a volta e la cucina. I due piani superiori della torre ospitavano le camere da letto, mentre altre sistemazioni erano costruite contro le pareti interne del recinto a sud.


Broughty Castle vista laterale
Il castello di Broughty è stato naturalmente menzionato nella storia scozzese nei tre anni che vanno fino al 1550. Nel 1547 Lord Gray era un sostenitore dell’invasione dell’esercito inglese contro la causa cattolica, della neonata Mary Queen of Scots.

Gli inglesi arrivarono via mare al Broughty Castle, nel settembre 1547, due settimane dopo aver sconfitto l’esercito scozzese nella battaglia di Pinkie. Il castello fu consegnato loro e, gli inglesi si misero subito all’opera per migliorare le difese abbastanza deboli, principalmente scavando un fossato difensivo.

Broughty Castle ingresso2

Circa 3.000 truppe scozzesi arrivarono alla fine del 1547, ma nonostante la distruzione di alcune parti della torre, non riuscirono a riconquistare il castello. Gli inglesi rafforzarono la loro presa sulla zona nei mesi successivi, nello stesso momento in cui gli scozzesi e i francesi di supporto costruirono le loro forze a Dundee.

Nel 1550 i francesi e gli scozzesi riuscirono a catturare un forte, tenuto dagli inglesi a breve distanza a nord e il giorno successivo, il castello di Broughty si arrese a loro.

Broughty Castle ingresso3
Il danno al castello fu riparato e i Gray tornarono per circa cento anni. Ma nel 1651 la famiglia fu sostenitrice della causa realista durante la guerra civile, che portò il generale George Monck e la sua armata parlamentare ad attaccare il castello. I difensori sono fuggiti senza combattere.

La famiglia Gray vendette il castello di Broughty nel 1666 e scivolò lentamente nell’oscurità e nel decadimento nel corso del secolo successivo. Non ha avuto alcun ruolo nelle turbolenze del 1700 ed è stato descritto come una rovina nel 1787.

Un disegno realizzato nel 1807 mostra un guscio senza tetto. Nonostante ciò, fu pubblicizzato per la vendita nel 1821 sulla base del fatto che le riparazioni, sarebbero state poco costose.

Broughty Castle vista da sud

Nel 1846 il castello fu acquistato dalla Edinburgh and Northern Railway Company, che costruì immediatamente il Broughty Ferry Railway Quay ad ovest, per il traghetto ferroviario, utilizzato per il trasporto dei treni attraverso il Firth of Tay.

Questo faceva parte del collegamento ferroviario tra Edimburgo e Aberdeen fino al completamento del Tay Bridge nel 1878 e di nuovo, dal crollo del ponte nel 1879 fino alla sua sostituzione, avvenuta nel 1887.

Broughty Castle miniers
Con il crescente timore di una minaccia proveniente dalla marina russa alla fine della guerra di Crimea, la posizione strategicamente importante di Broughty Castle è tornata alla ribalta. Fu acquistato dal War Office nel 1855. Non fu fatto più nulla fino al 1860, quando, in risposta ai timori di una guerra con la Francia, iniziarono i lavori per una grande rifortificazione del castello.

I lavori furono eseguiti su progetto dell’architetto Robert Rowand Anderson e, sebbene il nucleo della Tower House del 1490 rimase, gran parte del resto della struttura e dell’area circostante, fu cambiata in modo significativo.

Broughty Castle cannoni2

Nel 1886  fu costruita una nuova caserma, immediatamente a est del castello per ospitare i minatori sottomarini, il cui compito sarebbe stato quello di deporre le mine attraverso il Firth of Tay, in caso di guerra. Uno degli edifici aggiunti in quel momento è ancora in piedi. Ulteriori modifiche furono apportate dal 1889 al 1891; durante la prima guerra mondiale; durante la seconda guerra mondiale, un posto di vedetta fu aggiunto alla sommità della torre.

Nel 1969 il castello di Broughty aprì come museo gestito dal Dundee Council. Il museo continua ad essere gestito da Leisure & Culture Dundee, mentre la struttura del castello stesso è affidata alla Historic Environment Scotland.

Esplorando il castello

Entrando nel castello vi troverete di fronte a una fila di tre cannoni. Questi sono rarissime carabine rigate da 40 libbre, prodotte dalla ditta Armstrong e probabilmente installate nel castello nel 1860.

In un secondo momento furono rimossi e seppelliti, interrandoli, nel vicino molo, con i tre piedi superiori che sporgevano. Fu solo nel 1989 che un passante capì cosa fossero, ed i cannoni furono scavati e restaurati, l’anno successivo.

Broughty Castle cartello3Broughty Castle cannoni cartello

Abbiamo passato molto tempo ad esplorare gli esterni, la spiaggia, lo stupendo punto ponoramico e le sue viste sul Tay. Un lungo mare pulito e curato, tante panchine panoramiche, come piacciono a me e cani che scorrazzavano liberi e felici.

Broughty Castle ferry6

Il museo occupa i quattro piani superiori della Tower house.

Al primo piano, che ospita anche la reception, si trova un’esposizione su “Broughty Life”, che guarda alla storia di Broughty Castle e Broughty Ferry e include alcuni modelli eccellenti dei traghetti ferroviari.

Il secondo piano è uno spazio espositivo per parte della collezione d’arte di James Guthrie Orchar, che fu uno degli uomini d’affari più importanti di Dundee alla fine del 1800.

Broughty Castle panchine
Un regalo per me!

Broughty Castle vista sulla spiaggia

Al terzo piano si trova “Broughty Life on Land”, una mostra altamente interattiva che copre la storia naturale della zona. L’ultimo piano ospita “The Military Gallery”, che racconta la storia del passato militare del castello.

Dall’ultimo piano si può passare al posto di osservazione, “The observation room”, aggiunto alla sommità del castello durante la Seconda Guerra Mondiale, il punto più alto, letteralmente, della vostra visita.

Broughty Castle banchina

Procedete fino al “The observation room” che vi farà godere di viste spettacolari sul Firth of Tay. Delfini, foche, uccelli marini e molti altri animali possono essere visti da qui. Purtroppo non siamo stati così fortunati da avvistare qualcosa! Troverete anche dei binocoli per aiutarvi a cercare nel blu profondo delle acque.

Le viste sono magnifiche, così come le spiagge dorate che si insinuano nelle acque scure. Se la giornata è limpida, in lontananza potrete scorgere Tayport e ovviamente il Tay road bridge ed il più lontano Tay rail bridge. Non dimenticherò mai questa giornata tra sole, vento e storia antica.

Broughty Castle tower house

Il castello offre magnifici panorami e, a soli pochi minuti, vedrete il Broughty ferry beach e esplanade. Direi che è un “Must see” se state visitando questa zona. Presto tante altre info sul nostro viaggio a Dundee!

NB. Tutte le foto sono di propreità di Ale Carini (Ally Blue) e Ivan Balducci ©2017-2018. Vietato ogni uso. Scozia on the road – 50 sfumature di viaggio.

 

3 comments on “Broughty Castle – il museo e cosa vedere a Dundee”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.