Fife Coastal Path: da Elie a Crail

6 commenti

La Fife Coastal Path, è un percorso che si snoda per circa 190 km dal Firth of Forth, fino al Firth of Tay nel nord. Il percorso offre un’esperienza di passeggiata senza eguali con tratti sia semplici e di facile percorrenza, che complessi ed impervi per i più allenati ed avventurosi. Sarete trasportati dall’atmosfera della cittadina di St.Andrews, fino alle ex città minerarie del centro di Fife; dai piccoli villaggi di pescatori dell’East Neuk, fino alle vivaci aree industriali dell’ovest; attraverso scogliere rocciose, spiagge, estuari e riserve naturali. Passeggiando lungo il percorso costiero del Fife vivrete un’esperienza unica da non perdere.

Se siete alla ricerca di pace e tranquillità o di azione e avventura, questo potrebbe essere il percorso che fa per voi. Noi ne abbiamo fatti diversi tratti, spostandoci un pò con la macchina ed un pò a piedi e devo dire, che abbiamo ancora tutte quelle meravigliose immagini stampate negli occhi ed impresse nel cuore.  E’ un area della Scozia che merita senza ombra di dubbio di essere vista!

vista da elie ness

Il percorso è stato notevolmente ampliato nel 2011-2012 e ora gira tutto attorno alla linea costiera completa di Fife, da Kincardine a Newburgh.

Possiamo suddividerlo il 8 aree: Da Kincardine a NorthQueensferry; da North Queensferry a Kinghorn; da Kinghorn a Leven; da Leven a Elie; da Elie a Crail; da Crail a St.Andrews; da St.Andrews a Newport on Tay; e per finire da Newport on Tay a Newburgh. Potete scegliere se percorrerle tutte oppure scegliere l’area che vi stimola o vi incuriosisce di più.

Visto che vi ho parlato di recente di tutti i paesini dell’East Neuk e della Perla del Fife: St. Andrews, inizierò da questo tratto e, a mano a mano, vi parlerò di tutti gli altri.

Se volete saperne di più sulle long distance walking route, in linea generale, potete cliccare qui.

NB. Scaricate il nostro pdf con tante info sulla FCP e la lista degli articoli che settimanalmente pubblicheremo, per descrivere in dettaglio quest’area di incredibile bellezza. CLICCA QUI: Fife Coastal Path

da elie a crail

Da Elie a Crail

Questa prima sezione della nostra walk è lunga circa 17 Km con partenza dal centro di Elie e si conclude a Crail.

Partiamo dall’incrocio vicino alla Parish Church di Elie su High street e procediamo verso est lungo la strada principale per un breve tratto, prima di svoltare a destra verso il mare e l’area del porto. Basta seguire i numerosi cartelli, avranno tutti il simbolo rotondo colorato che vedete qui, sia che troviate cartelli grandi o piccoli, non potete sbagliare o confondervi quindi.

fife coastal path2
Foto credit: my Valentina !

Il percorso non arriva fino al porto ma, vi porterà verso il parcheggio per Ruby Bay, favoloso punto panoramico che da il via alla vera e proprio Fife Coastl Path.

101_0407.jpg

Guardando indietro da questo, punto vedrete Chapel Ness e dietro di essa, la collina più alta di Kincraig Point.
Il sentiero è ben segnalato dai numerosi cartelli che riportano proprio la dicitura Fife coastal Path; attraverserete la zona erbosa nota come Shepherd’s Knowe, prima di raggiungere la costa a est.

101_0417.jpg

A sud di Shepherd’s Knowe vedrete la Lady’s Tower, ora in rovina, ma vale comunque la pena, fare una deviazione per visitarla e potete comunque entrare a dare uno sguardo. Questa torre fu costruita per Lady Jane Anstruther nella seconda metà del XVIII secolo e fu usata come terme. Lady Jane era una naturista e da questo punto, era in grado di entrare nella baia sottostante senza essere vista dai residenti locali di Elie. Quando andava a nuotare, suonava un campana sul villaggio di Elie, per far sapere ai residenti che dovevano stare lontani dalla baia. Li vicino anche una graziosa panchina panoramica, l’avete vista?

elie ness lighthouse

Prima di lasciare questa stupenda zona, arriverei fino al meraviglioso, quanto piccolino e pittoresco faro di Elie Ness, bianco ed in contrasto con le scure rocce sottostanti. Vi regalerà delle viste che vi ripagheranno subito della strada in più che farete, lo vedete anche nella foto di copertina.

Newark Castle

Seguendo il sentiero adiacente la riva, ci dirigiamo verso St Monans, immersi tra sileznio e rumore delle onde. Lungo la strada, incontrerete due rovine interessanti: la prima è Ardross Castle, un edificio del XIV secolo; la seconda rovina è il Newark Castle, che si trova sopra la parete rocciosa. Seguendo il sentiero lascierete il litorale e salirete fino alla rovina e all’adiacente torre circolare. Questo castello fu costruito nel XV secolo per la famiglia Sandilands.

st monans kirk
Foto – George Westwater

Scendendo dal castello di Newark, vedrete la splendida comunità di St Monans, con la vecchia chiesa vicino al mare diretta davanti a voi. Se il sentiero è troppo irto o difficoltoso per voi, potete deviare verso l’interno, per arrivare ad Inverie Burn e Auld Kirk, una delle più antiche chiese ancora in uso oggi in Scozia e probabilmente la più vicina al mare, con annesso cimitero.

st monans

Il percorso adesso vi porterà a una strada del villaggio sopra Partan Craig, un tradizionale villaggio di pescatori e il porto. Dirigendoci verso est, la strada vi portetà oltre il mulino a vento di San Monans, utilizzato in passato per pompare acqua di mare nelle saline. Assolutamente meraviglioso ed in una location da cartolina.

Il prossimo villaggio che incontreremo lungo il percorso è Pittenweem. Non perdete lungo la strada due deviazioni interessanti: The Deck house e the East Pier Seawall, davvero magnifico.

Vale la pena visitare Pittenweem e fermarsi a guardare la casa del 1626, del Capitano James Cook, nota come Gyles.Prendetevi un pò di tempo per girare questi paesini, esplorare e curiosare tra le vie ed in ogni angolo, non ne resterete delusi.

Fate anche uno stop alla Grotta di San Fillan, in un vicolo stretto di Cove Wynd, nelle vicinanze della Church of Scotland. Dovrete chiedere le chiavi per entrare a vederla.

St. Fillan s Cave Pittenweem

Da Pittenweem faremo altri 3 km circa, prima di arrivare ad Anstruther. Questa sezione della camminata, inizia su un livello leggermente più alto, lungo il bordo dei campi prima di scendere a riva e corre in parallelo al campo da golf Anstruther, che entra da ovest vicino al club house.
Il percorso raggiunge la strada principale e poi vi condurrà al porto dove vedrete molte imbarcazioni da diporto e un fiorente numero di negozi, che si affacciano sul porto turistico. Se volete saperne di più sul villaggio, leggete qui. Da qui potete anche scegliere di fare una visita all’Isola di May, ricca di storia e natura.

anstrrutter
Foto Michael Docherty

Anstruther è composto da tre comunità, Anstruther Wester, Anstruther Easter e Cellardyke, tutte un tempo con i loro porti attivi. Quando sarete ad Anstruther, andate al Museo della pesca scozzese. Riprendendo il sentiero, lasciate il lato del Museo e prendete la strada con l’incrocio a “T”. Invece di seguire la strada a sinistra, proseguire dritti, sulla stretta strada, passando davanti a molte case a schiera tradizionali su entrambi i lati. Questa strada si aprirà a breve sul porto di Cellardyke.

cellardyke
Foto credit: Valentina

Da Cellardykes il percorso diventa misto e passa anche attraverso campi aperti, per oltre tre miglia verso Crail. A circa metà strada vedrete le Caiplie Caves, grotte che si sono formate in tempi post glaciali; degne di nota le sculture che i monaci ed i pellegrini hanno fatto nelle grotte, mentre viaggiavano verso St Andrews.

L’entrata a Crail avverrà attraverso una serie di gradini di pietra, sul lato ovest della baia. Dietro il porto e sulla collina vedrete Crail House, costruita sul sito del precedente castello che risaliva ai tempi del re David I nel XII° secolo. Da questo punto di osservazione si gode di una splendida vista sul porto, o sull’Isola di May e lungo il Firth of Forth.

crail muro di cinta

Crail è una comunità con stradine acciottolate ed affascinanti e c’è molto da vedere, quindi assicurati di avere il tempo di fermarti per un po’, così come il tutte le tappe che farete in questa giornata. Sono luoghi magici e di una tale bellezza che non vorrete mai andare via, specie quando scoprirete i punti panoramci della Crail Coastal Path viewpoint.

N.B. Tutte le foto sono di proprietà di Ale Carini (Ally Blue) e Ivan Balducci ©2018 o concesse in uso dai legittimi proprietari. Vietato ogni uso. Scozia on the road – 50 sfumature di viaggio.

6 comments on “Fife Coastal Path: da Elie a Crail”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...