Moresco, uno dei borghi più belli d’Italia

17 commenti

moresco, marche, vista della città dall'alto

Moresco

è un comune piccolissimo che conta meno di 600 abitanti. Si trova in provincia di Fermo, nelle Marche. Il castello di Moresco sorge in posizione strategica sulla sommità di un colle, che controlla la sottostante valle dell’Aso.

Moresco fa parte del club dei più bei borghi d’Italia, di cui è uno dei soci fondatori. L’atmosfera che circonda questo piccolo borgo medioevale rimanda ai tempi delle dame e dei cavalieri e sembra quasi sospeso nel tempo.

Grazie alla Regione Marche e alla Fondazione Marche Cultura, abbiamo avuto il privilegio di conoscere come Ambassador per #destinazionemarche, questa pittoresca città, attraverso un’itineraro che ci hanno condotto a scoprire alcune delle bellezze di questo territorio.

moresco, destinazione marche
un grazie a chi ha fatto questa foto di gruppo!

moresco, marche

Accenni storici:

Delle origini di Moresco si sa poco. Quel che è certo è che sul suo territorio in età romana sorgevano importanti insediamenti e, in età longobarda, centri fortificati monastici e feudali, uno dei quali diventò l’unico luogo di residenza della popolazione fino a quel momento, sparsa.

L’origine del nome non è certa. Potrebbe derivare da un signore di nome Morico; della famiglia dei Mori; oppure dal toponimo morro, morrecine, che sta per luogo sassoso.

Vi sono due teorie, sul perché il castello fosse stato edificato qui: la prima sostiene che un gruppo di mori, nelle loro scorribande lungo la costa adriatica, si sia spinto più all’interno per edificarvi una roccaforte; la seconda afferma invece, che il Castrum Morisci sia stato costruito vicino al mare, proprio per respingere gli assalti dei Saraceni.

Moresco, marche, vie del centro

moresco, il castello, marche, vista del borgo

Le prime notizie del castello di Moresco risalgono al 1083 e dei documenti risalenti al XII secolo, testimoniano la reggenza di Tebaldo, conte di Moresco.

Nel XIII secolo, il castello passa di proprietà alla città di Fermo. La prima volta per mano di Federico II, poi per volere di re Manfredi e definitivamente, nel 1266, quando i signori di Moresco vendettero la fortezza del castello al doge di Venezia, Lorenzo Tiepolo. Da allora resterà castello di Fermo fino all’unità d’Italia.

Liberati gli abitanti dai vincoli feudali, Moresco diventò Comune. Nel 1868 perse l’autonomia comunale e diventò frazione di Monterubbiano. Ritornò ad essere comune autonomo, con un decreto regio nel 1910.

Dove ci ha portarti il nostro tour

La Torre Eptagonale

risalente al XII secolo a merlatura ghibellina, alta 25 metri domina dall’alto la valle dell’Aso. Costruita originariamente come torre di avvistamento e di difesa, ha subito nel corso dei secoli numerose e profonde modifiche strutturali.

moresco, torre eptagonale, marche, borghi italiani

moresco, torre eptagonale, marche

Al suo interno è stata costruita una moderna scala per salire fino in cima, dalla quale godere una stupenda veduta dell’intero paesaggio delle colline, delle valli e dei paesi picentini. Quando il cielo è limpido il vostro sguardo può spaziare dal Monte Conero al Gran Sasso.

In occasione della nostra visita abbiamo potuto partecipare ad una mostra di arte moderna, particolare ed interessante.

moresco, torre orologio, marche

moresco, torre orologio, fermo, marche

La Torre dell’orologio

Risalente al XIV secolo, sovrasta la porta d’accesso al paese ed è affiancata da un elegante portico cinquecentesco. Oggi ospita una piccola mostra sensoriale ed anch’essa offre viste incredibili dalla cima.

moresco, piazza del comune, marche

Le chiese

Nel ‘500, periodo di suo massimo splendore, Moresco si arricchisce di molte chiese (soprattutto extraurbane) e di opere d’arte. Come la chiesa parrocchiale di San Lorenzo che conserva tele dei XVII e XVIII secolo; la chiesa della Madonna dell’Olmo, con un grande affresco di Vincenzo Pagani; la ex chiesetta di Santa Sofia e la chiesa della Madonna della Salute.

Della Chiesa che era all’interno delle mura, Santa Maria in Castro, rimane oggi solo la navata sinistra, che oggi è diventata un portico, visibile ai lati della piazza, decorato dall’affresco della “Madonna con bambino” di Vincenzo Pagani.

moresco, vie cittadine, marche

A poca distanza dal centro di Moresco, potrete ammirare la bellezza solitaria del Tempio della Madonna della Salute, un piccolo e suggestivo santuario. Secondo un’antica tradizione la miracolosa Immacolata, è qui venerata quale dispensatrice di grazie ai fedeli che le si rivolgono nei dolorosi frangenti della loro vita.

moresco, piazza del comune, marche

Il centro storico

A struttura ellissoidale, con le sue strette vie, la piazza triangolare con il portico, gli affreschi. Il Palazzo comunale che conservata una grande pala d’altare, opera anch’essa del Pagani.

Esplorati i segreti del centro storico, il nostro tour è continuato alla scoperta delle prelibatezze locali.

moresco, marche, borgo

moresco, marche

Prima tappa, le “sfogline” pronte e dimostrarci la preparazione dei famosi maccheroncini di Campofilone.

moresco, ciauscolo, prodotti tipici, marche

Seconda tappa il Laboratorio del Ciauscolo, prezzo il loggiato di Piazza Castello, a due passi dal comune. Ci aspettava un meraviglioso tavolo addobbato, con spiegazioni dettagliate sulla produzione, conservazione ed utilizzo di questo prodotto tipico marchigiano, con tanto di gradito assaggio finale.

Come stop finale, un itinerario tra i gusti ed i sapori di questa terra, presso il teatrino di Santa Sofia, dove c’è stato offerto un aperitivo a base di prodotti provenienti solo da aziende della zona.

NB. Tutte le foto sono di proprietà di Ale Carini ed Ivan Balducci 2018. Vietato goni uso. 50 Sfumature di viaggio – Scozia on the road.

 

 

17 comments on “Moresco, uno dei borghi più belli d’Italia”

  1. Che bella iniziativa questo tour! Sono tanti i borghi più belli d’Italia che mi mancano, ma questo, dopo aver visto le tue foto, lo metto in cima alla lista! E poi da questa estate mi sono innamorata delle Marche, e mi ero già ripromessa di visitare Fermo!

    Piace a 1 persona

  2. Incredibile quanti tesori nasconda la nostra meravigliosa Italia! Io questo borgo non lo conoscevo, ma mi è sembrato subito, dal tuo racconto, la destinazione ideale per una giornata all’insegna di cultura e buona tavola. Quanto mi piacerebbe vedere le sfogline al lavoro, queste tradizioni non vanno dimenticate!

    Piace a 1 persona

  3. Bellissima questa iniziativa della Regione Marche! le regioni e i borghi italiani hanno moltissimo da offrire.. Amo passeggiare nei centri storici delle nostre città e conoscere storia e tradizioni locali. Suggestivo il Santuario della Madonna della Salute.. davvero carino !

    Piace a 1 persona

  4. Ma che bello questo paesino, Moresco. Mi piace la sua aria tranquilla, le viette strette, le case di sasso e la piazzetta. Da un senso di pace, di persone che si conoscono e di genuinità.. come le sfogline e le marmellate che hai fotografato!

    Piace a 1 persona

  5. Davvero una visita interessante! Sono una fan dei borghi storici e confesso che Moresco non lo conoscevo prima di leggere il tuo articolo. Ho come la sensazione che le Marche siano davvero una regione meravigliosa così ricca di bellezze storiche e naturali. Qui si rende necessaria una visita, con un assaggio di ciauscolo!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.