testo e immagine: st andrews castle

St. Andrews, il Castello e cosa vedere

31 commenti

St Andrews

E’ una città con un mix tra antico e moderno che letteralmente vi rapirà, briosa e frizzante ma, allo stesso tempo ricca di storia. E’ la sede di una delle più antiche università della Scozia, che risale al 1410 ed è la culla del golf.

Se volete saperne di più, leggete il nostro articolo, su tutto quello che c’è da vedere a St andrews, la perla del Fife, a questo link!

St Andrews, fife, scozia, panorama

Il castello di St Andrews

Il castello di St Andrews era la residenza principale dei vescovi ed in seguito degli arcivescovi di St Andrews. Erano i migliori uomini della chiesa e dovevano essere pronti a difendersi e difendere le proprietà della Chiesa, ecco perchè avevano scelto come loro forte, il castello.

Durante i suoi 450 anni di storia, il castello ha avuto la funzione di palazzo episcopale, di fortezza e prigione di stato. E’ stata anche l’ambientazione per eventi importanti; Giacomo I tenne qui un grande corteo natalizio nel 1452 e suo nipote, Giacomo III potrebbe essere nato qui.

Grandi personaggi sia scozzesi che di altra provenienza, furono ospitati in questo castello, altri meno fortunati, furono rinchiusi nelle sue cupe segrete!

st andrews, fife, scotland

Il castello di erge su un promontorio che si protende nella baia di St andrews; ripide scogliere lo proteggono e una grande roccia completa il circuito difensivo dal lato est verso terra. Poco resta del castello originale del XII e XIII secolo. Quello che è sopravvissuto è stato ricostruito dal vescovo Traill, intorno al 1390. Gran parte di ciò che vediamo oggi, risale al XVI secolo.

L’ingresso al castello

Il lato sud del castello, di fronte alla città, ospitava l’ingresso principale, era ed è impressionante. L’imponente torre era l’entrata principale del castello ma, intorno al 1500 fu bloccata e sostituita con l’attuale ingresso ad ovest.

st andrews, fife, scotland
La torre

La torre

L’imponente torre in rovina è una delle parti più vecchie del castello. L’entrata era protetta da una saracinesca e da una porta a due ante. La fessura sopra la seconda finestra che vedete è un gancio “Gaff”, che serviva ad alzare ed abbassare il ponte levatoio.  Quando l’entrata fu spostata, il passaggio d’ingresso e la stanza sopra di esso, furono trasformati in stanze e create delle finestre.

st andrews, fife, scotland
l’entrata

L’entrata

L’attuale ingresso fu costruito ai tempi dell’arcivescovo Hamilton. Sopra il portale d’ingresso c’è un pannello incorniciato che un tempo conteneva uno stemma, la data 1555 è appena visibile, scolpita sulla pietra.

Se osservate bene potete vedere sopra il pannello in rovina, un fregio a quattro tondi, ognuno con un fiore a cinque petali, lo stemma araldico degli Hamiton.

st andrews, fife, scotland

L’interno del Castello

Il cortile del castello era il dominio dei vescovi e dei signori. Gli edifici e le torri disposte intorno ai suoi quattro lati, ospitavano alloggi residenziali e uffici di servizio per ospiti e prigioneri.

st andrews, fife, scotland

L’ingresso Pendente

L’attuale passaggio d’ingresso e le cupe volte su entrambi i lati risalgono a dopo il 1550. Prima quest’area era uno spazio aperto e, al di fuori c’era la cinta muraria meridionale del castello. Il pendente a volta ha lunghe camere di guardia su entrambi i lati, visibili non appena varcherete l’ingresso.

La parte terminale della camera ovest fa parte della parete curva esterna del frotino e risale al 1520; l’apertura che si vede permetteva di inserire il fucile per sparare. Questo muro era un volta un muro esterno.

st andrews, fife, castello, inner counryard

Il Cortile e il pozzo

Gli archeolgi che hanno scavato il sito del centro visitatori nel 1989 hanno scoperto un cortile esterno che ospitava edifici di sevizio, come un forno, una birreria e altri servizi. Questo cortile fungeva da “Cour d’Honneur” ovvero da corte d’onore ed era riservato all’uso cerimoniale del vescovo. Una volta era asfaltato ed oggi ne resta visibile solamente il pozzo.

st andrews, fife, scozia, castello, tramonto

 

Lo spazio a Sud

I due piani sopra l’entrata principale furono creati nel 1550 e servivano come appartamenti di stato, perchè le stanza usate in precedenza erano stata gravemente danneggaite durante l’assedio del 1546.

st andrews, fife, scotland

L’interno della Torre

contiene ancora alcune delle prime opere in pietra sopravvissute al castello. La storia della costruzione ella torre è complessa e avvenne in secoli diversi, tra ampliamenti e ricostruzioni.

st andrews, castello, fife, scozia

Ad est della Torre

La parte ad est è la parte che ha sofferto maggiormente dell’erosione del castello dovuta alla scarsa resistenza agli agenti del mare e della guerra. Tutta questa zona ospitava i migliri edifici del castello.

La cappella, di cui resta ben poco, si trovava in questa zona ed era illuminata da grandi finestre a crociera risalenti al 1500.

Sul lato est c’è un frammento di una tromba di scale che un tempo permetteva l’accesso alla zona est. Era in un agolo che da tempo è scomparso nel mare nel 1801. Qui c’erano le sistemazioni più importanti e prestigiose del casello, come l’appartamento privato del vescovo. Anch’esso venne abbandonato dopo l’assedio del 1546.

st andrews, castle, scotland

La cucina e la porta sul mare

la cucina che si occupava di preparare i banchetti era nella zona nord-est del castello. Oggi ne resta solamente il muro orientale, contiene un lavandino e due armadi a muro. Sotto la cucina due cantine per lo stoccaggio del cibo ed un forno per produrre il pane.

Vicino alla cucina la porta sul mare, che si affaccia sulla baia di St Andrews. Veniva un tempo usata dai servitori che rifornivano il castello via mare.

st andrews, castle, scotland
The sea gate

La torre del mare e la cella sotterranea

La torre sul mare probabilmente poteva servire come alloggio delle prigioni. Due camere al piano terra, quella orientale era una cella spenta con una stretta fessura per la ventilazione. Nel paviemento un’apertura circolare che dava accesso al famigerato sotterraneo a collo di bottiglia scavato nella roccia, così chiamato proprio per la sua forma.

Profondo più di 7 metri e larga circa 5 metri, è forse una delle più oscure prigioni della Scozia. Nella prigione di St Andrews c’erano prigionieri di tutti i ceti sociali, dall’aristocrazia ai criminali comuni.

st andrews, fife, scotland

Il Fortino

Nell’angolo sud-ovest del cortile vediamo i resti del fortino circolare non caduto in mare. Sapevate che dopo l’assassinio del cardinale Beaton nel 1546, il suo corpo fu lanciato nella prigione a collo di botiglia e lì rimase per molti mesi?

La miniera

Dopo l’ucciosne del Cardinale Beaton, il castello di St Andrews fu sotto assedio. La sua uccisione è stata guidata da un gruppo di lairds del Fife, che occuparono il castello e vi si assediarono, costruendo una fitta rete di cunicoli, considerata ancora oggi, un esempio meraviglioso dell’ingegneria d’assedio europea del XVI secolo.

Queste umide gallerie sono ancora oggi percorribili e se non soffrite di claustrofobia ve le consiglio perchè è davvero un’esperienza unica da fare!

Noi le abbiamo percorse ed è stata un’esperienza davvero incredibile! Meglio in una giornata di sole, altrimenti non oso pensare come potrebbero diventare i vostri vestiti, per strisciare lungo questi cunicoli!

E’ emozionante pensare a come dovrebbe essere stato, percorrerle un tempo, magari sotto il fuoco nemico, mentre si stava scappando durante un bombardamento, di fretta ed in silenzio, sperando di riuscire a salvarsi la vita!

st andrews, fife, scozia, castello

NB. tutte le foto sono di proprietà di Ale Carini e Ivan Balducci 2017-2018. Vietato ogni uso. @50 sfumature di viaggio – Scozia on the road

31 comments on “St. Andrews, il Castello e cosa vedere”

  1. In luoghi così mi ci potrei perdere davvero, almeno su di me esercitano un magnetismo incredibile! Prima o poi un viaggio in Scozia spero proprio di farlo, già le foto mi fanno venir voglia di tuffarmici dentro!

    Piace a 1 persona

  2. Quanto amo i castelli! I luoghi come il castello di St Andrews mi lasciano davvero a bocca aperta! avete fatto delle foto fantastiche, e l’atmosfera che traspare in questo luogo sembra davvero magica!

    Piace a 1 persona

  3. Sono stata a St Andrews nel mio ultimo giorno in Scozia, prima di restituire la macchina – perciò un po’ di fretta -, ora mi sono resa conto di essermi persa diverse cose relativamente al castello! Avrei troppo voluto visitare la parte sotterranea! Però ricordo che era un bellissimo pomeriggio di sole arancione (così raro da quelle parti) e molte persone sedevano nel prato a rilassarsi tra una visita e l’altra. Ne ho un ricordo bellissimo! Ora che ho letto il tuo post, però, farò finta di aver fatto una visita più approfondita 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.